Diritto Amministrativo
TUTTE LE NOVITA’ SUL PROCESSO AMMINISTRATIVO | Corso Diritto Processuale

LE QUESTIONI “CALDE” -IL REGIME DELLE SPESE PROCESSUALI -LA NUOVA DISCIPLINA DEL CONTRIBUTO UNIFICATO -LA TRASPARENZA (D.LGS. 33/2013) -IL NUOVO CORRETTIVO D.L.90/2014 -PROCESSO E APPALTI -IL PROCESSO AMMINISTRATIVO TELEMATICO

  • 30 settembre 2014/01 ottobre 2014 ROMA, AMBASCIATORI PALACE HOTEL

 

Invia ad un amico
  • Captcha
<p>
	<em><strong>Per informazioni sui crediti formativi professionali contattare la segreteria ITA</strong></em></p>
Brochure stampabile Brochure stampabile
Iscrizione


RELATORI

Stefano Toschei
Consigliere TAR Lazio
Fabrizio Fedeli
Avvocato dello Stato
Ines Pisano
Consigliere TAR Lazio

 


PROGRAMMA DEL CORSO
Come cambia il processo amministrativo: dall’azione di annullamento all’azione di condanna al rilascio del provvedimento

principio di atipicità delle azioni
azione di accertamento a tutela dell’interesse legittimo
azione di condanna al rilascio del provvedimento anche in caso di diniego espresso
azione di risarcimento per equivalente e in forma specifica

La nuova disciplina della competenza territoriale
rilievo del difetto di competenza
udienza filtro
impugnazione della decisione sulla competenza
difetto di competenza in sede cautelare
riparto di competenza territoriale ed atti connessi

Il giudizio di ottemperanza: i chiarimenti della giurisprudenza
natura cognitiva ed esecutiva del giudizio di ottemperanza
provvedimento elusivo del giudicato
poteri del giudice amministrativo in sede di ottemperanza
giudicato a formazione progressiva
problema dello jus superveniens successivo al giudicato

Giurisdizione esclusiva in tema di trasparenza (D.Lgs. 33/2013)
trasparenza e accessibilità totale
accesso civico: rapporti e differenze con l’accesso ai documenti
tutela giurisdizionale

Il regime di impugnazione dei bandi di gara: i segnali di un cambiamento storico
orientamento tradizionale: Adunanza Plenaria  n. 1/2003
clausole escludenti
clausole che non consentono di formulare l’offerta
clausole che prevedono cause di esclusione violando il prin-cipio di tipicità: il nuovo art. 46, comma 1-bis, codice appalti
il principio di leale collaborazione impone ai privati di impugnare tutto subito?
questioni rimesse all’adunanza plenaria

Novità in materia di ricorso incidentale
natura e funzioni del ricorso incidentale
ricorso incidentale c.d. escludente e rapporti con il ricorso principale
posizioni dell’adunanza plenaria, delle Sezioni Unite e della Corte di giustizia
alcune aperture della giurisprudenza amministrativa rispetto all’ultimo orientamento dell’Adunanza Plenaria

Novità in materia di processo appalti
poteri del giudice sul contratto
poteri in sede cautelare
il nuovo procedimento cautelare con cauzione ex art. 40 comma 1 lett. b) D.L. 90/2014; rapporti con il termine di stand still; compatibilità comunitaria  
il nuovo rito in materia di appalti con decisione in forma semplificata art. 40 comma 1 lett. a) D.L. 90/2014; la fissazione d’ufficio dell’udienza di merito, questioni organizzative
riflessi sul processo delle semplificazioni formali per la partecipazione alle gare introdotte dall’art. 39 D.L. 90/2014
pretese patrimoniali conseguenti alla dichiarazione di inefficacia del contratto
è esperibile l’azione di ingiustificato arricchimento verso la P.A.?
conseguenze dell’impugnazione degli atti di esclusione dalla gara
è configurabile un danno a favore dell’aggiudicatario che si vede annullare l’aggiudicazione?
presupposti della responsabilità precontrattuale e quantificazione del danno: Cons. Stato 1 febbraio 2012

Il regime delle spese nel giudizio cautelare
obbligatorietà della pronuncia sulle spese
rapporti tra le spese della fase cautelare e spese del giudizio di merito
compensazione delle spese in fase cautelare
Stefano Toschei

L’abolizione delle Sezioni staccate dei TAR nel D.L. 90/2014
questioni di legittimità costituzionale; la sentenza della Corte costituzionale n. 174/2014; geografia giudiziaria ed effettività della tutela giurisdizionale

Il regime delle spese processuali: le novità del D.L. 90/2014
principio della soccombenza
eccezionalità della compensazione
impugnazione della pronuncia sulle spese
condanna aggiuntiva al pagamento di una “pena pecuniaria” in caso di decisione fondata su ragioni manifeste (art. 41 D.L. 90/2014)
concetto di lite temeraria
quantificazione della pena pecuniaria
sanzioni processuali e principio di legalità
estensione a tutti i giudizi delle regole vigenti in materia di appalti
oneri accessori non menzionati in sentenza: IVA, CPA, spese generali
spese processuali e astreintes (Ad. Plen. n. 15/2014)

Il regime fiscale del processo amministrativo: contributo unificato
passaggio da 4 a 14 importi in seguito alla Legge n. 228/2012
come si determina il valore della lite ai fini del pagamento del contributo unificato?
regime transitorio: in particolare l’impugnazione notificata dopo l’entrata in vigore della Legge n. 228/2012
aumento del 50% nel giudizio di primo grado in caso di ricorsi “pretestuosi”
problema dell’estensione al processo amministrativo della regola del raddoppio del contributo unificato in caso di impugnazioni “pretestuose”
aumento del contributo in caso di mancata indicazione di posta elettronica certificata e di numero di fax dell’avvocato
regime fiscale di ricorso incidentale e motivi aggiunti
restituzione del contributo unificato dopo la sentenza
prenotazione a debito: per quali enti opera?
recente ricorso alla CEDU contro la nuova disciplina
Fabrizio Fedeli

Il processo amministrativo telematico

novità del D.L. 90/2014
rapporti tra il processo civile telematico e quello amministrativo
applicazione al processo amministrativo dell’art. 16 del D.L. 179/2012, conv. in L. n. 221/2012, per le comunicazioni e notificazioni in via telematica: l’art. 42 del D.L. 90/2014
impossibilitò di comunicare tramite PEC per causa imputabile all’avvocato;
utilizzo della firma digitale
obbligo di fornire copia degli atti e dei documenti in formato elettronico
sottoscrizione con firma digitale degli atti di parte, del giudice e dei suoi ausiliari: il termine per l’adozione delle norme tecniche attuative, art. 38 D.L. 90/2014
possibilità di deposito mediante PEC
modalità di spedizione dei documenti informatici
nota di chiarimento del segretariato della Giustizia Amministrativa
notifica via Pec nel processo amministrativo
quando si può notificare via Pec?
quando la notifica via Pec si intende perfezionata?
cosa si deposita al Tar?
la disciplina transitoria nel passaggio dal processo cartaceo a quello digitale
Ines Pisano


NOTE ORGANIZZATIVE DEL CORSO
Modalità di iscrizione
Telefonare alla Segreteria ITA (011/56.11.426 - 56.24.402 - 54.04.97).
In seguito confermare l'iscrizione via fax (011/53.01.40)
o via internet (http://www.itasoi.it).
 

Quota di partecipazione individuale
Euro 1.350,00 più IVA.
La quota di partecipazione è comprensiva di documentazione, colazioni di lavoro e coffee-break.
SONO PREVISTE CONVENZIONI-ABBONAMENTI E CONDIZIONI AGEVOLATE PER ISCRIZIONI MULTIPLE.
PER INFORMAZIONI CONTATTARE LA SEGRETERIA ITA
 

Modalità di pagamento
Versamento della quota con:
invio di assegno bancario o circolare intestato a ITA Srl;
bonifico bancario da effettuarsi presso Banca del Piemonte IBAN: IT55 D030 4801 0000 0000 0088 066
oppure presso Banca Regionale Europea - FIL. Torino 10 IBAN: IT19 B069 0601 0090 0000 0002 626 (*)
 

Data e Sede
Martedì 30 Settembre e Mercoledì 1 Ottobre 2014

Roma - Ambasciatori Palace Hotel
Via V. Veneto, 62


Orario
9,00 - 13,00 / 14,00 - 17,00.
 

Prenotazione alberghiera
La Segreteria ITA è a disposizione dei partecipanti per prenotazioni alberghiere a tariffe preferenziali nei limiti delle disponibilità.
 

Disdetta iscrizione
Qualora non pervenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data dell’evento verrà fatturata l'intera quota di partecipazione.
In ogni momento è possibile sostituire il partecipante.

ITA - Via Brofferio, 3 - 10121 Torino
Tel. 011/56.11.426 - Fax 011/53.01.40
www.itasoi.it - ita@itasoi.it

Iscrivitialla Newsletter