Appalti
OBBLIGHI INFORMATIVI DELLE STAZIONI APPALTANTI VERSO L’ANAC-EX AVCP E OSSERVATORIO CONTRATTI PUBBLICI | Corso Appalti

ALLA LUCE DELLE NUOVE ISTRUZIONI ANAC (DELIBERA 26/11/14, COMUNICATO 10/12/14)

  • 12-13 marzo 2015 ROMA, AMBASCIATORI PALACE HOTEL

 

Invia ad un amico
  • Captcha
<p>
	<em><strong>Per informazioni sui Crediti Formativi Professionali contattare la Segreteria ITA</strong></em></p>
Brochure stampabile Brochure stampabile
Iscrizione


RELATORI

Francesca Petullà
Avvocato Amministrativista in Roma

 


PROGRAMMA DEL CORSO
Gli obblighi pubblicitari istituzionali tra Codice e D.Lgs. 33/2013; le disposizioni dell'art. 1, Co. 32 della L. 190/12; le disposizioni dell'art. 33 ter della L. 221/2012, l'istituzione dell'anagrafica delle stazioni appaltanti, il comunicato del 16 maggio 2013 dell'ex AVCP

Rapporti e comunicazioni con l'AVCP/ANAC durante la programmazione, durante le fasi di gara e durante l'esecuzione dei contratti. Differenze tra settori ordinari e settori speciali

adempimenti previsti dall'art.1, comma 32, della Legge 190 per gli enti aggiudicatori
l'adempimento previsto dalla legge n.190/2012 sostituisce - in tutto o in parte - gli altri obblighi di pubblicità previsti dal Codice dei contratti pubblici?
tipologie di affidamento rientranti nell'ambito di applicazione della legge n.190/2012 e importo economico minimo oltre il quale sussiste l'obbligo di trasmissione

Quali sono le stazioni appaltanti tenute all'invio dei dati alla Sezione centrale dell'Osservatorio e soglie rilevanti per l’insorgenza dell’obbligo

Quali sono i contenuti della scheda "aggiudicazione" e delle tabelle di sintesi dell'ANAC

corrette modalità di trasmissione dei dati nel caso di gare d'appalto annullate, revocate o senza esito
nel caso di appalti di servizi e forniture nei settori ordinari, comunicazioni riferite agli stati d'avanzamento, alle sospensioni, alle varianti, agli accordi bonari ed ai subappalti
corrette modalità di trasmissione dei dati di un contratto qualora, in corso d'opera, si verifichi il fallimento del soggetto esecutore
come si può ottenere la modifica e/o integra-zione di schede già compilate e confermate. Come si può ottenere la cancellazione di schede "duplicate - compilate per errore - non dovute - ecc."
i rinnovi o le proroghe possono essere considerati come estensioni dei contratti originari?
nel caso di acquisti sul Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), qual è la procedura di scelta del contraente da indicare e come deve essere compilato l'elenco degli operatori invitati a presentare offerta?

La ricostruzione della tempistica attraverso i comunicati dell' AVCP e ANAC
da quale termine decorrono i 60 giorni previsti per la comunicazione della scheda informativa relativa alla fase di "inizio esecuzione del contratto"
quali sono le date da indicare come inizio e fine fornitura nel caso di acquisto di beni che preveda somministrazioni periodiche
come vanno valorizzati i campi "Data stato di avanzamento" e "Importo SAL" della scheda relativa alla fase di esecuzione ed avanzamento del contratto con riguardo ad un appalto di lavori
quali sono le corrette modalità di comunicazione dei dati relativi agli stati d'avanzamento nel caso di contratti di servizi o di forniture e nel caso di contratti "misti" nei settori ordinari di importo inferiore, uguale o superiore a 500.000 euro

Anac: gli adempimenti delle stazioni appaltanti per la trasmissione delle varianti in corso d'opera: Comunicato del Presidente sull'applicazione dell'art.37 del D.L. 90/14 conv. L. 114/2014

Gli altri adempimenti collaterali

SIMOG, CIG, ANAGRAFE STAZIONE APPALTANTE, AVCPASS; tempi di pagamento
la necessità di allineare alcune comunicazioni dell'ANAC a quelle AVCP

Ricostruzione dei singoli adempimenti per schede operative
sintesi su adempimenti di pubblicità e trasparenza
adempimenti monitoraggio AVCP
adempimenti Anticorruzione
adempimenti siti informatici nazionali e regionali
adempimenti in fase contrattuale


NOTE ORGANIZZATIVE DEL CORSO
Modalità di iscrizione
Telefonare alla Segreteria ITA (011/56.11.426 - 56.24.402 - 54.04.97).
In seguito confermare l'iscrizione via fax (011/53.01.40)
o via internet (http://www.itasoi.it).
 

Quota di partecipazione individuale
Euro 1.400,00 più IVA.
La quota di partecipazione è comprensiva di documentazione, colazioni di lavoro e coffee-break.
SONO PREVISTE CONVENZIONI-ABBONAMENTI E CONDIZIONI AGEVOLATE PER ISCRIZIONI MULTIPLE.
PER INFORMAZIONI CONTATTARE LA SEGRETERIA ITA
 

Modalità di pagamento
Versamento della quota con:
invio di assegno bancario o circolare intestato a ITA Srl;
bonifico bancario da effettuarsi presso Banca del Piemonte IBAN: IT55 D030 4801 0000 0000 0088 066
oppure presso Banca Regionale Europea - FIL. Torino 10 IBAN: IT19 B069 0601 0090 0000 0002 626
 


Data e Sede
Giovedì 12 e Venerdì 13 Marzo 2015

Roma - Ambasciatori Palace Hotel
Via V. Veneto, 62

Orario
9,00 - 13,00 / 14,30 - 17,00.
 

Prenotazione alberghiera
La Segreteria ITA è a disposizione dei partecipanti per prenotazioni alberghiere a tariffe preferenziali nei limiti delle disponibilità.
 

Disdetta iscrizione
Qualora non pervenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data dell’evento verrà fatturata l'intera quota di partecipazione.
In ogni momento è possibile sostituire il partecipante.

ITA - Via Brofferio, 3 - 10121 Torino
Tel. 011/56.11.426 - Fax 011/53.01.40
www.itasoi.it - ita@itasoi.it

Iscrivitialla Newsletter