Diritto Processuale
IL NUOVO RISCHIO DI RISARCIMENTO DEL DANNO PER COMPORTAMENTI ANTICONCORRENZIALI | Corso Diritto Processuale

IL NUOVO DECRETO 19 GENNAIO 2017, N. 3 DI RECEPIMENTO DELLA DIRETTIVA 2014/104/UE

 

Invia ad un amico
  • Captcha
<p>
	<em><strong>Per informazioni sui Crediti Formativi Professionali contattare la Segreteria ITA</strong></em></p>
Brochure stampabile Brochure stampabile
Iscrizione


RELATORI

Roberto Chieppa
Consigliere di Stato
Segretario Generale dell'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato
Arduino D’Anna
Direzione Generale dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato
Mario Mazzeo
Avvocato in Roma

 

Data e sede del corso da definirsi
PROGRAMMA DEL CORSO
Le decisioni dell’Autorità nazionale antitrust e il loro impatto nel procedimento dinanzi al giudice civile

ambito di applicazione del nuovo D.Lgs. n. 3 del 19 Gennaio 2017
l’effettività del Public e del Private Enforcement nel diritto antitrust
modalità di determinazione delle sanzioni irrogate dall’AGCM, dalla Commissione UE e nei principali stati membri
fattispecie maggiormente sanzionate e trend applicativi nell’UE e in Italia
i programmi di Leniency: caratteristiche, limiti e analisi comparativa
le decisioni con impegni senza accertamento dell’infrazione
la procedura di settlement nei casi di cartelli: l’esperienza comunitaria
le azioni di risarcimento del danno, la direttiva 104/2014 e il nuovo decreto legislativo di recepimento n. 3/2017: quadro generale
l’armonizzazione delle norme processuali nazionali e principi giurisprudenziali della Corte di Giustizia
la tutela giurisdizionale delle imprese nell’esperienza italiana
Roberto Chieppa

Il risarcimento del danno da illecito antitrust

efficacia probatoria delle decisioni delle auto-rità antitrust: casistica
termine di prescrizione: la natura della respon-sabilità
responsabilità in solido: PMI, Leniency applicant e capacità contributiva delle imprese
passing on: complessità relative alla sua determinazione e il Final Report della Commissione UE
i metodi e le tecniche per la quantificazione del danno da illecito antitrust e la disciplina codicistica
la sentenza della Corte di Cassazione 4 giugno 2015, n. 11564
applicazione delle nuove regole alle azioni collettive
Arduino D’Anna

Ordine di esibizione delle prove: le categorie di prova, la protezione delle informazioni riservate e del Legal Privilege

la confidenzialità delle informazioni e la sua tutela giurisdizionale nella giurisprudenza recente della Corte di Giustizia
la corrispondenza tra cliente e avvocato e il segreto professionale: evoluzione del legal privilege
esibizione delle informazioni contenute nel fascicolo di un’autorità antitrust: black, grey e white list
accesso e divulgazione degli atti nel caso di Leniency
le informazioni riservate di carattere personale, commerciale, industriale e finanziario relative a persone ed imprese, nonché i segreti commerciali
l'accesso e la divulgazione delle prove incluse nel fascicolo dell'Autorità garante e la cooperazione con il giudice civile
le sanzioni in caso di violazione dell’ordine di esibizione
Mario Mazzeo

Il nuovo private enforcement: riflessi sull'organizzazione delle imprese e compliance

le violazioni “tradizionali” delle norme antitrust: intese e abuso di posizione dominante
istruttorie e sanzioni in materia di tutela del consumatore
il rating di legalità, il rischio reputazionale e la possibile esclusione dalle procedure di gara
il rischio penale derivante dalla violazione delle norme antitrust: il caso “Avastin-Lucentis”
modelli pratici di compliance antitrust
la mappatura del rischio antitrust nell’ambito dell’attività di gestione dei rischi
gli strumenti di controllo e le indagini interne: il whistleblowing, le garanzie di riservatezza e di assenza di ritorsioni
Arduino D’Anna

 
NOTE ORGANIZZATIVE DEL CORSO
Modalità di iscrizione
Telefonare alla Segreteria ITA (011/56.11.426 - 56.24.402 - 54.04.97).
In seguito confermare l'iscrizione via fax (011/53.01.40)
o via internet (http://www.itasoi.it).
 
Quota di partecipazione individuale
Euro 900,00 più IVA.
La quota di partecipazione è comprensiva di documentazione, colazioni di lavoro e coffee-break.
SONO PREVISTE CONVENZIONI-ABBONAMENTI E CONDIZIONI AGEVOLATE PER ISCRIZIONI MULTIPLE.
PER INFORMAZIONI CONTATTARE LA SEGRETERIA ITA.
 
Modalità di pagamento
Versamento della quota con:
invio di assegno bancario o circolare intestato a ITA Srl;
bonifico bancario da effettuarsi presso Banca del Piemonte IBAN: IT55 D030 4801 0000 0000 0088 066
oppure presso UBI Banca Spa - FIL. Torino 10 IBAN: IT56 o031 1101 0080 0000 0002 626

 

Orario
9,00 - 13,00 / 14,30 - 17,00

 

Prenotazione alberghiera
La Segreteria ITA è a disposizione dei partecipanti per prenotazioni alberghiere a tariffe preferenziali nei limiti delle disponibilità.

 

Disdetta iscrizione
Qualora non pervenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data dell’evento verrà fatturata l'intera quota di partecipazione.
In ogni momento è possibile sostituire il partecipante.

ITA - Via Brofferio, 3 - 10121 Torino
Tel. 011/56.11.426 - Fax 011/53.01.40
www.itasoi.it - ita@itasoi.it

Iscrivitialla Newsletter