LA COMPETENZA FINANZIARIA NELLA RIFORMA CONTABILE DEGLI ENTI PUBBLICI


LA COMPETENZA FINANZIARIA NELLA RIFORMA CONTABILE DEGLI ENTI PUBBLICI

Analisi degli ultimi provvedimenti normativi


28 e 29 Marzo 2022 - IN DIRETTA STREAMING

Le riforme contabili conseguenti la Legge 196/2009 hanno trovato attuazione nel Dlgs 91/2011 e smi; nel Dlgs 118/2011 e smi; nel Dpr 132/2013 sul piano dei conti integrato, con più aggiornamenti tra cui quello del DM 25.11.2021 (obbligatorio per gli enti appartenenti alla lista S13 e per quelli ricompresi nel D.Lgs 165/2001), in altri numerosi Decreti Ministero Economia Finanze e Circolari Ragioneria Generale dello Stato. Tra le riforme abilitanti (1.15) del PNRR è poi prevista una nuova revisione del sistema di contabilità pubblica, verso il sistema “accrual” e i principi contabili europei (Epsas), su cui sono già avviati i lavori, come emerge dall’art. 9 commi 14-18 DL 152/2021 convertito in Legge 233/2021. La relazione al provvedimento rileva che la riforma “Dotare le Pubbliche amministrazioni di un sistema unico di contabilità economico-patrimoniale accrual”, inserita nella missione 1, componente 1, del PNRR, ha l’obiettivo di implementare un sistema di contabilità basato sul principio accrual unico per il settore pubblico, in linea con il percorso delineato a livello internazionale ed europeo per la definizione di principi e standard contabili nelle pubbliche amministrazioni e in attuazione della Direttiva 2011/85/UE del Consiglio. Secondo il PNRR, infatti, un assetto contabile accrual costituisce un supporto essenziale per gli interventi di valorizzazione del patrimonio pubblico, grazie ad un sistema di imputazione, omogeneo e completo, del valore contabile dei beni delle pubbliche amministrazioni. Ne consegue la necessità di elaborare un quadro concettuale unico per l’intera pubblica amministrazione italiana e di definire un nuovo piano dei conti unico per le pubbliche amministrazioni, in linea con le migliori pratiche internazionali. La contabilità finanziaria ed il correlato principio di competenza finanziaria potenziata, che deve trovare completa attuazione negli enti pubblici italiani, manterranno la loro impostazione anche nella nuova riforma ma dovranno convivere in modo diverso con il principio di competenza economica, che non avrà più valore meramente conoscitivo. L’obiettivo del presente seminario di studio è ripercorrere gli istituti contabili degli enti pubblici alla luce della riforma già attuata ed in corso di sviluppo, tenuto conto della nuova imminente riforma richiesta dal PNRR.


Scarica il PDF del corso

Iscriviti al corso: LA COMPETENZA FINANZIARIA NELLA RIFORMA CONTABILE DEGLI ENTI PUBBLICI

    Scegli la data del corso

    Ragione sociale

    Ragione sociale *

    Indirizzo *

    Citta' *

    Provincia *

    CAP *

    Referente per iscrizione *

    Telefono referente per iscrizione*

    Email referente per iscrizione *

    Ufficio referente per iscrizione *

    Partecipanti

    Anagrafica primo partecipante

    Nome *

    Cognome *

    Area di competenza *

    Cellulare/Telefono (necessario per comunicazioni sulla fruizione della diretta streaming)

    Email

    Anagrafica secondo partecipante

    Nome

    Cognome

    Area di competenza

    Cellulare/Telefono (necessario per comunicazioni sulla fruizione della diretta streaming)

    Email

    Anagrafica terzo partecipante

    Nome

    Cognome

    Area di competenza

    Cellulare/Telefono (necessario per comunicazioni sulla fruizione della diretta streaming)

    Email

    Anagrafica quarto partecipante

    Nome

    Cognome

    Area di competenza

    Cellulare/Telefono (necessario per comunicazioni sulla fruizione della diretta streaming)

    Email

    Dati fatturazione

    Se al momento dell'iscrizione non si dispone dei codici da inserire nei campi obbligatori proseguire la compilazione scrivendo, all'interno del campo, che verranno comunicati successivamente.

    Ragione sociale*

    Indirizzo*

    Citta'*

    Provincia*

    Cod. Fiscale/P. Iva *

    Codice Univoco Ufficio/Codice Destinatario *

    PEC *

    Soggetto a split payment *

    no

    CAP*

    Telefono

    Email

    CIG

    Referente Amministrativo *

    Numero d'ordine da riportare in fattura

    Modalità di pagamento

    Pagamento *

    Quota di partecipazione indicata nelle note organizzative

    Note

    L’assegno bancario o circolare va intestato a ITA Srl.

    Il bonifico bancario è da effettuarsi presso:
    BANCA DEL PIEMONTE
    IBAN: IT55 D030 4801 0000 0000 0088 066

    ITA rispetta gli obblighi della L. 136/2010 e dispone di conto dedicato, il nominativo del soggetto delegato sarà comunicato in sede di iscrizione.

    Qualora non pervenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data del corso verrà fatturata l'intera quota di partecipazione. In ogni momento è possibile sostituire il partecipante.

    Informativa ex art. 13 e art. 14 regolamento 2016/679/UE

    Programma del corso

    Inquadramento normativo

    I criteri applicativi del DM Mef 25.11.2021 sul piano dei conti integrato

    Il principio di competenza finanziaria potenziato

    Il cambiamento organizzativo interno all’ente, conseguente l’armonizzazione contabile

    Previsione entrata e spesa, bilancio di parte corrente

    Previsione entrata e spesa, bilancio di parte capitale

    Le fasi di gestione dell’entrata e della spesa

    Accertamento di entrata e impegno di spesa: registrazione giuridica e imputazione contabile

    La prenotazione di impegno di spesa

    La responsabilizzazione di tutti i settori sulla gestione delle entrate

    Variazioni di bilancio da finanziare e variazioni secondo esigibilità

    Gli equilibri finanziari, macro e micro equilibri

    Entrate esigibili ed entrate di difficile esazione

    Criteri di registrazione contabile

    Criteri di costituzione e di mantenimento Fondo pluriennale vincolato in parte corrente

    Criteri di costituzione e di mantenimento Fondo pluriennale vincolato in parte capitale

    Determinazione del Fondo crediti dubbi a esigibilità

    Determinazione degli altri fondi accantonamento per rischi e oneri

    Gestione delle somme vincolate, di competenza e di cassa

    Riaccertamento ordinario dei residui

    Risultato di amministrazione formale e sostanziale

    Casi di disavanzo e modalità di riassorbimento

     

    Relatore

    Maurizio Delfino
    Dottore commercialista
    Esperto in finanza e contabilità pubblica
    già responsabile di ragioneria enti pubblici

    Note organizzative del corso

    Modalità di iscrizione
    Telefonare alla Segreteria ITA (011/56.11.426 – 56.24.402 – 54.04.97).
    In seguito confermare l’iscrizione via e-mail (ita@itasoi.it) o compilare la scheda sul sito www.itasoi.it.

    Quota di partecipazione individuale (1 connessione per 1 persona).
    Diretta Streaming: Euro 1.450,00 più IVA.

    SONO PREVISTE CONDIZIONI AGEVOLATE PER ISCRIZIONI DI DUE O PIU’ PERSONE.
    PER INFORMAZIONI CONTATTARE LA SEGRETERIA ITA.

    La quota è comprensiva di documentazione scaricabile in formato elettronico e possibilità di interagire con il Docente. La postazione di lavoro (PC, tablet o smartphone) deve essere dotata di connessione stabile ad internet.

    Modalità di pagamento
    Bonifico bancario da effettuarsi presso Banca del Piemonte
    IBAN: IT55 D030 4801 0000 0000 0088 066

    Data
    Lunedì 28 e Martedì 29 Marzo 2022

    Orario primo giorno:
    Ore 9,00: collegamento all’aula virtuale ed eventuale assistenza tecnica
    Ore 9,15: inizio corso
    Ore 13,00 -14,30: pausa
    Ore 17,00: termine prima giornata
    Orario secondo giorno:
    Ore 9,00: inizio secondo giorno
    Ore 13,00: termine corso

    Disdetta iscrizione
    Qualora non pervenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data dell’evento verrà fatturata l’intera quota di partecipazione. In ogni momento è possibile sostituire il partecipante.

    Codice MEPA
    FCT22D045A

    Iscriviti al corso: LA COMPETENZA FINANZIARIA NELLA RIFORMA CONTABILE DEGLI ENTI PUBBLICI

      Scegli la data del corso

      Ragione sociale

      Ragione sociale *

      Indirizzo *

      Citta' *

      Provincia *

      CAP *

      Referente per iscrizione *

      Telefono referente per iscrizione*

      Email referente per iscrizione *

      Ufficio referente per iscrizione *

      Partecipanti

      Anagrafica primo partecipante

      Nome *

      Cognome *

      Area di competenza *

      Cellulare/Telefono (necessario per comunicazioni sulla fruizione della diretta streaming)

      Email

      Anagrafica secondo partecipante

      Nome

      Cognome

      Area di competenza

      Cellulare/Telefono (necessario per comunicazioni sulla fruizione della diretta streaming)

      Email

      Anagrafica terzo partecipante

      Nome

      Cognome

      Area di competenza

      Cellulare/Telefono (necessario per comunicazioni sulla fruizione della diretta streaming)

      Email

      Anagrafica quarto partecipante

      Nome

      Cognome

      Area di competenza

      Cellulare/Telefono (necessario per comunicazioni sulla fruizione della diretta streaming)

      Email

      Dati fatturazione

      Se al momento dell'iscrizione non si dispone dei codici da inserire nei campi obbligatori proseguire la compilazione scrivendo, all'interno del campo, che verranno comunicati successivamente.

      Ragione sociale*

      Indirizzo*

      Citta'*

      Provincia*

      Cod. Fiscale/P. Iva *

      Codice Univoco Ufficio/Codice Destinatario *

      PEC *

      Soggetto a split payment *

      no

      CAP*

      Telefono

      Email

      CIG

      Referente Amministrativo *

      Numero d'ordine da riportare in fattura

      Modalità di pagamento

      Pagamento *

      Quota di partecipazione indicata nelle note organizzative

      Note

      L’assegno bancario o circolare va intestato a ITA Srl.

      Il bonifico bancario è da effettuarsi presso:
      BANCA DEL PIEMONTE
      IBAN: IT55 D030 4801 0000 0000 0088 066

      ITA rispetta gli obblighi della L. 136/2010 e dispone di conto dedicato, il nominativo del soggetto delegato sarà comunicato in sede di iscrizione.

      Qualora non pervenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data del corso verrà fatturata l'intera quota di partecipazione. In ogni momento è possibile sostituire il partecipante.

      Informativa ex art. 13 e art. 14 regolamento 2016/679/UE