BLOCKCHAIN E SMART CONTRACTS

A distanza di poco più dieci anni dalla pubblicazione del paper di Satoshi Nakamoto intitolato “Bitcoin: A Peer-to-Peer Electronic Cash System”, la tecnologia blockchain ha conquistato le prime pagine dei giornali di tutto il mondo. La fortissima esposizione mediatica è legata all’esplosione delle cosiddette criptovalute. Parole come “Bitcoin”, “miners” e “ICO” sono così entrate nel linguaggio comune. La blockchain però è molto più di questo, o meglio, potrebbe diventarlo. Si tratta di una tecnologia, basata su un registro distribuito cui possono potenzialmente partecipare e contribuire tutti gli utenti che si collegano alla rete, e che insieme formano essi stessi la blockchain. I principi di fiducia e decentralizzazione e la libera accessibilità possono consentire la condivisione di informazioni, la validazione di transazioni, l’utilizzo di smart contracts e molto di più. Ci troviamo, in questo momento, in una fase di studio di questa tecnologia, in cui i diversi profili, sia positivi che problematici, e le possibili applicazioni, sono oggetto di studio e approfondimento.

Nel corso della giornata di formazione “BLOCKCHAIN E SMART CONTRACTS” (Roma, 9 Luglio 2019) sarà fornita una panoramica dettagliata sulla tecnologia blockchain e sugli smart contracts, sia sotto il profilo normativo (nazionale ed europeo) che sotto il profilo applicativo. Verranno analizzati inoltre, gli aspetti problematici del rapporto tra queste nuove tecnologie e la disciplina europea in materia di protezione dei dati personali, nonché quelli in tema di sicurezza informatica.