Guida pratica alla redazione della sentenza T.A.R.

Il manuale “Guida pratica alla redazione della sentenza T.A.R.” scritto dal Consigliere di Stato Roberto Giovagnoli, intende rappresentare una guida pratica ed operativa per chi voglia cimentarsi nella redazione della sentenza, preparandosi in questo modo alla prima prova d’esame del concorso per referandio T.A.R.

A tal fine, il volume è stato strutturato in sette capitoli nei quali vengono discussi gli aspetti teorici ed i principi pratici indispensabili per un corretto svolgimento della traccia concorsuale, così da fornire al candidato un solido supporto nel processo di preparazione e di studio.

La prima parte presenta al lettore alcune osservazioni di ordine generale riguardanti la prima prova pratica, esaminando con particolare attenzione il criterio di redazione della sentenza, il profilo stilistico della stessa e la correttezza espositiva. Inoltre, vengono discusse le diverse modalità con cui è possibile analizzare la traccia formulata dalla Commissione, così da individuarne rapidamente i punti cardine che permettono la soluzione della questione.

Ci si sofferma sull’ordine di esame delle questioni processuali e si guarda poi a ciascuna di esse, approfondendo le tematiche di maggior rilievo sia sul piano pratico, sia su quello teorico, andando ad analizzare l’ordine di esame dei motivi di merito ed i limiti in cui è consentito e/o richiesto ricorrere al c.d. assorbimento dei motivi.

Nella parte centrale ci si occupa della redazione del dispositivo della sentenza e, esaminando le diverse tipologie di dispositivo, si propone al lettore un supporto per superare le principali difficoltà che solitamente vengono rilevate nello svolgimento della prova.

Alcune tracce svolte fungono da simulazioni della prova concorsuale. Partendo da una traccia che ricalca quelle proposte in sede d’esame, vengono quindi presentate la redazione di una sentenza risolutiva e la discussione di eventuali questioni assorbite nel redigere la sentenza stessa.

Alla luce delle simulazioni presentate precedentemente, si propongono cinque tracce senza svolgimento, così da consentire un’efficace esercitazione individuale.

Viene quindi presentata una rassegna ragionata di giurisprudenza accompagnata, ove necessario, da alcune note esplicative che aiutino il lettore a selezionare le questioni processuali e sostanziali di maggiore rilevanza, con un particolare riguardo agli obiettivi e alle richieste concorsuali.

Il volume si conclude con una breve appendice normativa che propone una selezione delle principali disposizioni utili ai fini della redazione della sentenza, alle quali è consigliato prestare particolare attenzione in sede di preparazione e studio.