STRUMENTI DI COMPLIANCE ANTITRUST

Iscriviti al corso: STRUMENTI DI COMPLIANCE ANTITRUST

Scegli la data del corso

Ragione sociale

Ragione sociale *

Indirizzo *

Citta' *

Provincia *

CAP *

Telefono *

Fax *

Email *

Partecipanti

Anagrafica primo partecipante

Nome *

Cognome *

Area di competenza *

Anagrafica secondo partecipante

Nome

Cognome

Area di competenza

Anagrafica terzo partecipante

Nome

Cognome

Area di competenza

Anagrafica quarto partecipante

Nome

Cognome

Area di competenza

Dati fatturazione

Se al momento dell'iscrizione non si dispone dei codici da inserire nei campi obbligatori proseguire la compilazione scrivendo, all'interno del campo, che verranno comunicati successivamente.

Ragione sociale

Indirizzo

Citta'

Provincia

Cod. Fiscale/P. Iva *

Codice Univoco Ufficio/Codice Destinatario *

PEC *

Soggetto a split payment *

no

CAP

Telefono

Fax

Email

CIG

Referente Amministrativo

Numero d'ordine da riportare in fattura

Modalità di pagamento

Pagamento *

Quota di partecipazione indicata nelle note organizzative

Note

L’assegno bancario o circolare va intestato a ITA Srl.

Il bonifico bancario è da effettuarsi presso:
BANCA DEL PIEMONTE
IBAN: IT55 D030 4801 0000 0000 0088 066

ITA rispetta gli obblighi della L. 136/2010 e dispone di conto dedicato, il nominativo del soggetto delegato sarà comunicato in sede di iscrizione.

Qualora non pervenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data del corso verrà fatturata l'intera quota di partecipazione. In ogni momento è possibile sostituire il partecipante.

Informativa ex art. 13 e art. 14 regolamento 2016/679/UE

Programma del corso

Riconoscere il rischio antitrust che l’impresa deve affrontare
le intese restrittive della concorrenza
l’abuso di posizione dominante
l’inottemperanza alla diffida
l’abuso di dipendenza economica
l’obbligo di separazione societaria ex art. 8, comma 2 bis,della Legge n. 287/1990
istruttorie e sanzioni in materia di tutela del consumatore
il rating di legalità delle imprese: il regolamento sui criteri di attribuzione
il rischio reputazionale e la possibile esclusione dalle procedure di gara
Roberto Chieppa

Il procedimento istruttorio: Dawn Raids e richieste di informazioni
l’evoluzione del modello legale di ispezione tradizionale
l’inerenza con l’oggetto del procedimento: limiti all’acquisizione
il Legal privilege nell’evoluzione giurisprudenziale
tutela della privacy e della riservatezza delle informazioni commerciali sensibili
accertamenti ispettivi e celerità dell’azione amministrativa
le Forensic Images e gli accertamenti su smartphone e tablet: analisi comparativa delle caratteristiche degli accertamenti, ammissibilità e limiti negli ordinamenti
UE e USA alla luce della giurisprudenza CEDU
informazioni incomplete o mendaci: sanzioni
Arduino D’Anna

Le linee guida dell’AGCM sull’efficacia dei programmi di compliance a fini sanzionatori
la richiesta di valutazione del programma ai fini dell’eventuale riconoscimento dell’attenuante
il trattamento premiale dei programmi di compliance adottati prima e dopo l’avvio del procedimento istruttorio
la recidiva e la considerazione dei programmi di compliance quale circostanza aggravante
rapporto tra programmi di compliance e impegni ex art. 14-ter della legge n. 287/1990
rapporto tra programmi di compliance e leniency
Antonio Buttà

Il private enforcement del diritto antitrust
la direttiva 2014/104/UE e il D.Lgs. 19 gennaio 2017, n. 3 sulle azioni per il risarcimento del danno: un primo bilancio
il nuovo diritto alla prova e l’asimmetria informativa
l’ordine di esibizione delle informazioni del fascicolo dell’Autorità
l’efficacia vincolante delle decisioni dell’Autorità
la quantificazione del danno: aspetti problematici
il “New Deal per i consumatori”
la nuova azione di classe per violazione del diritto antitrust: disposizioni in materia di azione di classe A.C. 791, 24 luglio 2018
la direttiva 184/2018 relativa alle azioni rappresentative a tutela degli interessi collettivi dei consumatori e che abroga la direttiva 2009/22/CE
Fabio Cintioli

Sanzioni, programmi di leniency, decisioni con impegni e settlement
le linee guida dell’AGCM sul calcolo delle sanzioni
il rischio penale derivante dalla violazione delle norme antitrust: il caso “Avastin-Lucentis”
collusione in sede di procedura ad evidenza pubblica e turbativa d’asta
la responsabilità penale degli amministratori di società nella giurisprudenza UE
il principio del ne bis in idem nella giurisprudenza
i programmi di leniency: caratteristiche, limiti e analisi comparativa
decisioni con impegni senza accertamento dell’infrazione
la procedura di settlement nei casi di cartelli: l’esperienza comunitaria
Carlo Piazza

 Modelli pratici di compliance antitrust
i criteri per la definizione del programma di compliance
direzione e organizzazione del programma di compliance
la mappatura del rischio antitrust nell’ambito dell’attività di gestione dei rischi
la valutazione del rischio accettabile
formazione e partecipazione del personale: codici di condotta, manuali, prontuari e guide
la gestione dei documenti e delle comunicazioni aziendali rilevanti a fini antitrust
Paola Goi

 

RELATORI

Roberto Chieppa
Segretario Generale Presidenza del Consiglio dei Ministri
Presidente di Sezione del Consiglio di Stato già Segretario Generale dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato
Arduino D’Anna
Funzionario dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato distaccato presso il Ministero delle Infrastrutture
Antonio Buttà
Chief Economist dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato
Fabio Cintioli
Professore Ordinario di Diritto Amministrativo presso UNINT – Università degli Studi Internazionali di Roma
Cintioli & Associati Studio Legale
Carlo Piazza
Funzionario dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato
Paola Goi
Responsabile Concorrenza e Mercato
Direzione General Counsel, Affari Societari, Compliance di Ferrovie dello Stato Italiane SpA

Note organizzative del corso

Modalità di iscrizione
Telefonare alla Segreteria ITA
(011/56.11.426 – 56.24.402 – 54.04.97).
In seguito confermare l’iscrizione via fax (011/53.01.40)
o via internet (http://www.itasoi.it).


Quota di partecipazione individuale
Euro 1.450,00 più IVA
La quota di partecipazione è comprensiva di documentazione, colazioni di lavoro e coffee-break.
SONO PREVISTE CONVENZIONI-ABBONAMENTI E
CONDIZIONI AGEVOLATE PER ISCRIZIONI MULTIPLE.
PER INFORMAZIONI CONTATTARE LA SEGRETERIA ITA.


Modalità di pagamento
Versamento della quota con:
invio di assegno bancario o circolare intestato a ITA Srl;
bonifico bancario da effettuarsi presso Banca del
Piemonte
IBAN: IT55 D030 4801 0000 0000 0088 066


Data e Sede
Giovedì 7 e Venerdì 8 Marzo 2019
Roma – Hotel Bernini Bristol
Piazza Barberini, 23


Orario
Primo giorno: 9,00 – 13,00 / 14,30 – 17,00;
secondo giorno: 9,00 – 13,30


Prenotazione alberghiera
La Segreteria ITA è a disposizione dei partecipanti per prenotazioni alberghiere a tariffe preferenziali nei limiti delle disponibilità.


Disdetta iscrizione
Qualora non pervenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data dell’evento verrà fatturata l’intera quota di partecipazione. In ogni momento è
possibile sostituire il partecipante.


Codice MEPA
GA18D254A

 

La richiesta dei Crediti Formativi Professionali presso l’Ordine degli Avvocati di Roma deve pervenire alla Segreteria ITA entro 24 giorni prima della data del corso

Iscriviti al corso: STRUMENTI DI COMPLIANCE ANTITRUST

Scegli la data del corso

Ragione sociale

Ragione sociale *

Indirizzo *

Citta' *

Provincia *

CAP *

Telefono *

Fax *

Email *

Partecipanti

Anagrafica primo partecipante

Nome *

Cognome *

Area di competenza *

Anagrafica secondo partecipante

Nome

Cognome

Area di competenza

Anagrafica terzo partecipante

Nome

Cognome

Area di competenza

Anagrafica quarto partecipante

Nome

Cognome

Area di competenza

Dati fatturazione

Se al momento dell'iscrizione non si dispone dei codici da inserire nei campi obbligatori proseguire la compilazione scrivendo, all'interno del campo, che verranno comunicati successivamente.

Ragione sociale

Indirizzo

Citta'

Provincia

Cod. Fiscale/P. Iva *

Codice Univoco Ufficio/Codice Destinatario *

PEC *

Soggetto a split payment *

no

CAP

Telefono

Fax

Email

CIG

Referente Amministrativo

Numero d'ordine da riportare in fattura

Modalità di pagamento

Pagamento *

Quota di partecipazione indicata nelle note organizzative

Note

L’assegno bancario o circolare va intestato a ITA Srl.

Il bonifico bancario è da effettuarsi presso:
BANCA DEL PIEMONTE
IBAN: IT55 D030 4801 0000 0000 0088 066

ITA rispetta gli obblighi della L. 136/2010 e dispone di conto dedicato, il nominativo del soggetto delegato sarà comunicato in sede di iscrizione.

Qualora non pervenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data del corso verrà fatturata l'intera quota di partecipazione. In ogni momento è possibile sostituire il partecipante.

Informativa ex art. 13 e art. 14 regolamento 2016/679/UE