PREVENZIONE E GESTIONE DEL RISCHIO CORRUZIONE NELLE SOCIETA’ A PARTECIPAZIONE PUBBLICA

Iscriviti al corso: PREVENZIONE E GESTIONE DEL RISCHIO CORRUZIONE NELLE SOCIETA’ A PARTECIPAZIONE PUBBLICA

Scegli la data del corso

Ragione sociale

Ragione sociale *

Indirizzo *

Citta' *

Provincia *

CAP *

Telefono *

Fax

Email *

Partecipanti

Anagrafica primo partecipante

Nome *

Cognome *

Area di competenza *

Anagrafica secondo partecipante

Nome

Cognome

Area di competenza

Anagrafica terzo partecipante

Nome

Cognome

Area di competenza

Anagrafica quarto partecipante

Nome

Cognome

Area di competenza

Dati fatturazione

Se al momento dell'iscrizione non si dispone dei codici da inserire nei campi obbligatori proseguire la compilazione scrivendo, all'interno del campo, che verranno comunicati successivamente.

Ragione sociale

Indirizzo

Citta'

Provincia

Cod. Fiscale/P. Iva *

Codice Univoco Ufficio/Codice Destinatario *

PEC *

Soggetto a split payment *

no

CAP

Telefono

Fax

Email

CIG

Referente Amministrativo

Numero d'ordine da riportare in fattura

Modalità di pagamento

Pagamento *

Quota di partecipazione indicata nelle note organizzative

Note

L’assegno bancario o circolare va intestato a ITA Srl.

Il bonifico bancario è da effettuarsi presso:
BANCA DEL PIEMONTE
IBAN: IT55 D030 4801 0000 0000 0088 066

ITA rispetta gli obblighi della L. 136/2010 e dispone di conto dedicato, il nominativo del soggetto delegato sarà comunicato in sede di iscrizione.

Qualora non pervenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data del corso verrà fatturata l'intera quota di partecipazione. In ogni momento è possibile sostituire il partecipante.

Informativa ex art. 13 e art. 14 regolamento 2016/679/UE

Programma del corso

Reati presupposto e modelli di organizzazione e gestione
– ambito di applicazione
– focus sul reato corruzione
– Legge 3/2019 c.d. spazzacorrotti
– data di commissione del fatto
– autori del reato: soggetti apicali e/o sottoposti
– interesse e vantaggio dell’Ente
– costruzione, requisiti e aggiornamento del modello
– whistlewblowing e modelli di organizzazione e gestione

La gestione integrata delle norme di riferimento
– il D.Lgs. 231/2001 sulla responsabilità amministrativa degli enti
– la L. 190/2012 sull’anticorruzione e il D.Lgs. 33/2013 sulla trasparenza
– il D.Lgs. 179/2017 sulla tutela del soggetto segnalante Whistleblower
– la norma ISO 37001:2016

Società pubbliche e attuazione delle norme anticorruzione e trasparenza
– ambito soggettivo di applicazione: società in controllo pubblico, società in house providing, società quotate, società partecipate, enti di diritto privato controllati e partecipati, enti pubblici economici

Sistema anticorruzione L. 190/2012 e sistema D.Lgs. 231/2001
– rapporto tra i due modelli
– ruolo dell’ODV e ruolo del RPCT
– strumenti di integrazione
– impatto sulle responsabilità

Attività di vigilanza dell’ANAC
– vigilanza nei confronti delle società o degli enti controllati o partecipati
– vigilanza nei confronti dell’amministrazione

L’anticorruzione
– la determinazione n. 1134/2017
– le attività di pubblico interesse
– i contenuti del PTPC 2020-2022
– rapporti con il sistema 231
– la corruzione tra privati (D.Lgs. n. 38/2017)
Stefano Toschei

La trasparenza
– tempestività e regolarità dei flussi
– il responsabile della trasparenza, i dirigenti, i responsabili della pubblicazione
– gli obblighi di pubblicazione: D.Lgs. 33/2013 e D.Lgs. 97/2016; organi politici, dirigenti, consulenti, contratti pubblici; responsabilità per omessa pubblicazione
– l’accesso civico
– l’accesso generalizzato: diniego e tutela degli interessi pubblici; casi specifici
– l’incidenza della sentenza della Corte costituzionale n. 20 del 2019
– circolare n. 1/2019 D.F.P.

Il D.Lgs. 179/2017 in tema di tutela al soggetto segnalante Whistleblower e la Sentenza della Corte di Cassazione 9047/18 in tema di anonimato
– aspetti organizzativi
– ambito soggettivo e oggettivo
– tutela dei dipendenti pubblici
– le linee guida dell’ANAC
– obbligo di buona fede e obbligo di riservatezza
– strumenti informatici
– sanzioni per mancata tutela
– omessa attività di verifica della segnalazione
– responsabilità del responsabile anticorruzione
Anna Corrado

Compiti delle amministrazioni controllanti e partecipanti
– pubblicità relativamente al complesso di enti controllati o partecipati dalle amministrazioni
– vigilanza sull’adozione di misure di prevenzione della corruzione e di trasparenza
– vigilanza sugli enti di diritto privato

Misure organizzative di prevenzione della corruzione
– individuazione dei rischi
– sistema dei controlli
– codice di comportamento
– inconferibilità per incarichi di amministratore e dirigente
– incompatibilità
– formazione
– tutela di chi segnala illeciti
– rotazione
– separazioni di funzioni
– sistema di monitoraggio
– i rischi trasversali e le relative misure
– in particolare. Il conflitto di interessi

Il Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza ed il coordinamento dell’attività con il DPO ed il responsabile della transizione digitale
– funzioni del RPCT
– poteri di vigilanza
– nomine e revoca
– gli effetti dell’entrata in vigore del Regolamento UE 679/2016
– la nomina del DPO
– il rilievo dei registri del trattamento dei dati
– la nomina del responsabile della transizione digitale nelle società in mano pubblica
– il coordinamento dei tre settori
Stefano Toschei

RELATORI
Stefano Toschei
Consigliere di Stato
Anna Corrado
Consigliere TAR Campania
Esperto del Consiglio ANAC

DATA E SEDE
Giovedì 19 e Venerdì 20 Dicembre 2019
Roma – Hotel Bernini Bristol
Piazza Barberini, 23
ORARIO
Primo giorno: 9,00 – 13,00 / 14,30 – 17,00
secondo giorno: 9,00 – 13,30

Note organizzative del corso

Modalità di iscrizione
Telefonare alla Segreteria ITA (011/56.11.426 – 56.24.402 – 54.04.97). In seguito confermare l’iscrizione via e-mail (ita@itasoi.it) o compilare la scheda sul sito www.itasoi.it.

Quota di partecipazione individuale
Euro 1.550,00 più IVA
La quota di partecipazione è comprensiva di documentazione, colazioni di lavoro e coffee-break.
SONO PREVISTE CONVENZIONI-ABBONAMENTI E CONDIZIONI AGEVOLATE PER ISCRIZIONI MULTIPLE.
PER INFORMAZIONI CONTATTARE LA SEGRETERIA ITA.

Modalità di pagamento
Versamento della quota con:
– invio di assegno bancario o circolare intestato a ITA Srl;
– bonifico bancario da effettuarsi presso Banca del
Piemonte IBAN: IT55 D030 4801 0000 0000 0088 066

Prenotazione alberghiera
La Segreteria ITA è a disposizione dei partecipanti per prenotazioni alberghiere a tariffe preferenziali nei limiti delle disponibilità.

Disdetta iscrizione
Qualora non pervenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data dell’evento verrà fatturata l’intera quota di partecipazione. In ogni momento è possibile sostituire il partecipante.

Codice MEPA
AT19D208A

 

Per informazioni sui Crediti Formativi Professionali contattare la Segreteria ITA

Iscriviti al corso: PREVENZIONE E GESTIONE DEL RISCHIO CORRUZIONE NELLE SOCIETA’ A PARTECIPAZIONE PUBBLICA

Scegli la data del corso

Ragione sociale

Ragione sociale *

Indirizzo *

Citta' *

Provincia *

CAP *

Telefono *

Fax

Email *

Partecipanti

Anagrafica primo partecipante

Nome *

Cognome *

Area di competenza *

Anagrafica secondo partecipante

Nome

Cognome

Area di competenza

Anagrafica terzo partecipante

Nome

Cognome

Area di competenza

Anagrafica quarto partecipante

Nome

Cognome

Area di competenza

Dati fatturazione

Se al momento dell'iscrizione non si dispone dei codici da inserire nei campi obbligatori proseguire la compilazione scrivendo, all'interno del campo, che verranno comunicati successivamente.

Ragione sociale

Indirizzo

Citta'

Provincia

Cod. Fiscale/P. Iva *

Codice Univoco Ufficio/Codice Destinatario *

PEC *

Soggetto a split payment *

no

CAP

Telefono

Fax

Email

CIG

Referente Amministrativo

Numero d'ordine da riportare in fattura

Modalità di pagamento

Pagamento *

Quota di partecipazione indicata nelle note organizzative

Note

L’assegno bancario o circolare va intestato a ITA Srl.

Il bonifico bancario è da effettuarsi presso:
BANCA DEL PIEMONTE
IBAN: IT55 D030 4801 0000 0000 0088 066

ITA rispetta gli obblighi della L. 136/2010 e dispone di conto dedicato, il nominativo del soggetto delegato sarà comunicato in sede di iscrizione.

Qualora non pervenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data del corso verrà fatturata l'intera quota di partecipazione. In ogni momento è possibile sostituire il partecipante.

Informativa ex art. 13 e art. 14 regolamento 2016/679/UE