NOVITA’ IN MATERIA DI PRECONTENZIOSO E CONTENZIOSO NELL’AFFIDAMENTO DEI CONTRATTI PUBBLICI DOPO I DECRETI RILANCIO E SEMPLIFICAZIONI

Iscriviti al corso: NOVITA’ IN MATERIA DI PRECONTENZIOSO E CONTENZIOSO NELL’AFFIDAMENTO DEI CONTRATTI PUBBLICI DOPO I DECRETI RILANCIO E SEMPLIFICAZIONI

Scegli la data del corso

Ragione sociale

Ragione sociale *

Indirizzo *

Citta' *

Provincia *

CAP *

Referente per iscrizione *

Telefono referente per iscrizione*

Email referente per iscrizione *

Ufficio referente per iscrizione *

Partecipanti

Anagrafica primo partecipante

Nome *

Cognome *

Area di competenza *

Cellulare/Telefono (necessario per comunicazioni sulla fruizione della diretta streaming)

Email

Anagrafica secondo partecipante

Nome

Cognome

Area di competenza

Cellulare/Telefono (necessario per comunicazioni sulla fruizione della diretta streaming)

Email

Anagrafica terzo partecipante

Nome

Cognome

Area di competenza

Cellulare/Telefono (necessario per comunicazioni sulla fruizione della diretta streaming)

Email

Anagrafica quarto partecipante

Nome

Cognome

Area di competenza

Cellulare/Telefono (necessario per comunicazioni sulla fruizione della diretta streaming)

Email

Dati fatturazione

Se al momento dell'iscrizione non si dispone dei codici da inserire nei campi obbligatori proseguire la compilazione scrivendo, all'interno del campo, che verranno comunicati successivamente.

Ragione sociale*

Indirizzo*

Citta'*

Provincia*

Cod. Fiscale/P. Iva *

Codice Univoco Ufficio/Codice Destinatario *

PEC *

Soggetto a split payment *

no

CAP*

Telefono

Email

CIG

Referente Amministrativo *

Numero d'ordine da riportare in fattura

Modalità di pagamento

Pagamento *

Quota di partecipazione indicata nelle note organizzative

Note

L’assegno bancario o circolare va intestato a ITA Srl.

Il bonifico bancario è da effettuarsi presso:
BANCA DEL PIEMONTE
IBAN: IT55 D030 4801 0000 0000 0088 066

ITA rispetta gli obblighi della L. 136/2010 e dispone di conto dedicato, il nominativo del soggetto delegato sarà comunicato in sede di iscrizione.

Qualora non pervenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data del corso verrà fatturata l'intera quota di partecipazione. In ogni momento è possibile sostituire il partecipante.

Informativa ex art. 13 e art. 14 regolamento 2016/679/UE

Programma del corso

 Le attuali fonti del diritto degli appalti pubblici
– la fonte europea e la sua forza nell’ordinamento italiano
– l’impatto delle sentenze della Corte di giustizia UE (esame di alcune delle più recenti decisioni)
– la fonte primaria nazionale e le innovazioni periodiche
– la sospensione dell’applicazione di alcune disposizioni del Codice dei contratti pubblici fino al 31 dicembre 2010 (art. 1 decreto “sblocca cantieri”)
– la fonte secondaria ed il ruolo normativo dell’Anac quale Autorità di regolazione
– la soft law (linee guida, bandi tipo, circolari, raccomandazioni, direttive)
– il nuovo regolamento appalti ai sensi dell’art. 216, comma 27 octies
– la sopravvivenza di alcune linee guida ed il doppio regime linea guida-regolamento
– la fonte secondaria dell’anticorruzione (art. 42, comma 1, Codice dei contratti) e le misure da introdurre “a tempo” nel nuovo Piano 2020
– la fonte secondaria interna delle stazioni appaltanti (Piani triennali di prevenzione della corruzione, Codici di comportamento, regolamenti, circolari, direttive, ordini di servizio)
– la produzione e la gestione delle fonti interne ad opera della stazione appaltante
– le fonti e l’incidenza sul contenzioso in materia di contratti pubblici

Il contenzioso stragiudiziale
– le fasi dell’operazione contrattuale e le criticità emergenti di frequente
– individuazione dei soggetti competenti ad adottare atti all’interno delle varie fasi e responsabilità
– la soluzione dei conflitti nelle fasi pubblicistiche e privatistiche in ambito stragiudiziale (chiarimenti, faq, richieste di accesso a documenti infraprocedimentali, richieste di intervento in autotutela)
– l’assegnazione delle soluzioni al c.d. precontenzioso presso Anac (art. 211 Codice dei contratti)
– il regolamento Anac sul precontenzioso e la disciplina delle procedure
– efficacia ed effetti delle decisioni di Anac (decisioni vincolanti e non vincolanti)
– obblighi di ottemperanza
– la posizione della giurisprudenza
– il ripristino del collegio consultivo tecnico (art. 1 D.L. 32/2019 e art. 6 D.L. 76/2020)
– la nomina obbligatoria e la nomina facoltativa
– valore ed efficacia delle decisioni del collegio
– contestabilità delle decisioni del collegio
– rapporto con il ricorso alla tutela giudiziale
– imputazione della responsabilità
– l’estensione dell’accordo bonario (art. 1 D.L. 32/2019)
– la gestione delle richieste di accesso documentale
– l’accesso civico agli atti della operazione contrattuale dopo la sentenza CdS, Sez. III, n. 3780/2019
– comportamenti virtuosi in caso di notifica di un ricorso giudiziale in ragione della fase procedimentale di riferimento
– le responsabilità derivanti dal “blocco cautelativo spontaneo” della procedura di affidamento
– lo stand still e la stipula del contratto durante il contenzioso giudiziale
– l’individuazione del patrocinatore legale dell’ente e l’affidamento corretto dell’incarico (dopo le Linee guida n. 12 dell’Anac)
– l’impatto della sentenza della Corte di giustizia UE, 6 giugno 2019, C-264/18
– il contatto con la stazione appaltante ed i rapporti successivi con il patrocinatore
– tecniche di redazione della relazione al patrocinatore da parte dello staff della stazione appaltante (RUP e dirigente, ruolo della Commissione di gara)

Il nuovo processo accelerato dinanzi al giudice amministrativo in materia di contratti pubblici ai sensi dell’art. 4 D.L. 76/2020
– la strategia acceleratoria del governo in materia di contratti pubblici e lo strumento dell’abbreviazione dei tempi del processo amministrativo
– il nuovo processo cautelare “strumentale”
– l’impatto sui tempi di predisposizione e di deposito degli atti processuali
– la nuova tempistica conseguente all’accelerazione processuale per gli uffici delle stazioni appaltanti e per gli operatori economici coinvolti
– le nuove indicazioni dell’adunanza plenaria del CdS (sentenza dell’adunanza plenaria n. 12/2020) sui termini di proposizione dei ricorsi in materia di contratti pubblici
– il fondamentale rilievo della piena conoscenza degli elementi costitutivi del provvedimento impugnabile attraverso l’accesso documentale e l’accesso civico generalizzato (CdS Ad. pl., 10/2020)
– la gestione dell’attesa della decisione del giudice amministrativo in primo grado
– il divieto di sospendere la procedura o la stipula del contratto se il giudice amministrativo non lo ha espressamente disposto
– la responsabilità per la ingiustificata sospensione delle fasi della procedura o per la mancata o ritardata stipula del contratto
– l’applicazione generalizzata alla fase cautelare del processo amministrativo dell’art. 125, comma 2, c.p.a
– richiesta di misure cautelari e compatibilità con le previsioni di stand-still
– la definizione nel merito del processo nella sede cautelare
– possibilità o divieto di assorbimento dei motivi di gravame
– la proposizione di ricorsi incidentali c.d. paralizzanti
– le ipotesi di pubblicazione del dispositivo “qualificato” e l’immediata attuazione in caso di mancato appello con domanda cautelare
– la decisione in appello e l’eventuale riforma della sentenza semplificata di primo grado
– gli adempimenti a carico della stazione appaltante nei diversi casi di definizione del giudizio
– la riammissione del concorrente escluso e le conseguenze sulla prosecuzione della procedura selettiva
– l’applicazione estensiva dell’art. 125, comma 3, c.p.a.
– le ipotesi “residuali” di dichiarazione di inefficacia del contratto
– il risarcimento del danno per equivalente nel nuovo processo in materia di contratti pubblici
– la tutela assicurativa per responsabilità civile della stazione appaltante
– la nuova casistica delle responsabilità disciplinare, dirigenziale, contabile e penale a seguito delle disposizioni del D.L. 76/2020

 

Relatore
Stefano Toschei
Consigliere di Stato

 

Data
Martedì 6 Ottobre 2020

Orario 
Ore 9,00: collegamento all’aula virtuale ed eventuale assistenza tecnica
Ore 9,30: inizio corso
Ore 13,00 -14,30: pausa
Ore 17,00: termine lavori

Note organizzative del corso

Modalità di iscrizione 
Telefonare alla Segreteria ITA (011/56.11.426 – 56.24.402 – 54.04.97).
In seguito confermare l’iscrizione via e-mail (ita@itasoi.it) o compilare la scheda sul sito www.itasoi.it.

Quota di partecipazione individuale
Diretta Streaming: Euro 900,00 più IVA.
SONO PREVISTE CONDIZIONI AGEVOLATE PER ISCRIZIONI MULTIPLE. PER INFORMAZIONI CONTATTARE LA SEGRETERIA ITA.
La quota è comprensiva di documentazione scaricabile in formato elettronico e possibilità di interagire con i Docenti. La postazione di lavoro (PC, tablet o smartphone) deve essere dotata di connessione stabile ad internet.

Modalità di pagamento 
Bonifico bancario da effettuarsi presso Banca del Piemonte
IBAN: IT55 D030 4801 0000 0000 0088 066

Disdetta iscrizione 
Qualora non pervenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data dell’evento verrà fatturata l’intera quota di partecipazione. In ogni momento è possibile sostituire il partecipante.

Codice MEPA
GA20273A

Iscriviti al corso: NOVITA’ IN MATERIA DI PRECONTENZIOSO E CONTENZIOSO NELL’AFFIDAMENTO DEI CONTRATTI PUBBLICI DOPO I DECRETI RILANCIO E SEMPLIFICAZIONI

Scegli la data del corso

Ragione sociale

Ragione sociale *

Indirizzo *

Citta' *

Provincia *

CAP *

Referente per iscrizione *

Telefono referente per iscrizione*

Email referente per iscrizione *

Ufficio referente per iscrizione *

Partecipanti

Anagrafica primo partecipante

Nome *

Cognome *

Area di competenza *

Cellulare/Telefono (necessario per comunicazioni sulla fruizione della diretta streaming)

Email

Anagrafica secondo partecipante

Nome

Cognome

Area di competenza

Cellulare/Telefono (necessario per comunicazioni sulla fruizione della diretta streaming)

Email

Anagrafica terzo partecipante

Nome

Cognome

Area di competenza

Cellulare/Telefono (necessario per comunicazioni sulla fruizione della diretta streaming)

Email

Anagrafica quarto partecipante

Nome

Cognome

Area di competenza

Cellulare/Telefono (necessario per comunicazioni sulla fruizione della diretta streaming)

Email

Dati fatturazione

Se al momento dell'iscrizione non si dispone dei codici da inserire nei campi obbligatori proseguire la compilazione scrivendo, all'interno del campo, che verranno comunicati successivamente.

Ragione sociale*

Indirizzo*

Citta'*

Provincia*

Cod. Fiscale/P. Iva *

Codice Univoco Ufficio/Codice Destinatario *

PEC *

Soggetto a split payment *

no

CAP*

Telefono

Email

CIG

Referente Amministrativo *

Numero d'ordine da riportare in fattura

Modalità di pagamento

Pagamento *

Quota di partecipazione indicata nelle note organizzative

Note

L’assegno bancario o circolare va intestato a ITA Srl.

Il bonifico bancario è da effettuarsi presso:
BANCA DEL PIEMONTE
IBAN: IT55 D030 4801 0000 0000 0088 066

ITA rispetta gli obblighi della L. 136/2010 e dispone di conto dedicato, il nominativo del soggetto delegato sarà comunicato in sede di iscrizione.

Qualora non pervenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data del corso verrà fatturata l'intera quota di partecipazione. In ogni momento è possibile sostituire il partecipante.

Informativa ex art. 13 e art. 14 regolamento 2016/679/UE