L’INFEDELTA’ DEL CONSULENTE FINANZIARIO

Iscriviti al corso: L’INFEDELTA’ DEL CONSULENTE FINANZIARIO

Scegli la data del corso

Ragione sociale

Ragione sociale *

Indirizzo *

Citta' *

Provincia *

CAP *

Telefono *

Fax *

Email *

Partecipanti

Anagrafica primo partecipante

Nome *

Cognome *

Area di competenza *

Anagrafica secondo partecipante

Nome

Cognome

Area di competenza

Anagrafica terzo partecipante

Nome

Cognome

Area di competenza

Anagrafica quarto partecipante

Nome

Cognome

Area di competenza

Dati fatturazione

Se al momento dell'iscrizione non si dispone dei codici da inserire nei campi obbligatori proseguire la compilazione scrivendo, all'interno del campo, che verranno comunicati successivamente.

Ragione sociale

Indirizzo

Citta'

Provincia

Cod. Fiscale/P. Iva *

Codice Univoco Ufficio/Codice Destinatario *

PEC *

Soggetto a split payment *

no

CAP

Telefono

Fax

Email

CIG

Referente Amministrativo

Numero d'ordine da riportare in fattura

Modalità di pagamento

Pagamento *

Quota di partecipazione indicata nelle note organizzative

Note

L’assegno bancario o circolare va intestato a ITA Srl.

Il bonifico bancario è da effettuarsi presso:
BANCA DEL PIEMONTE
IBAN: IT55 D030 4801 0000 0000 0088 066

ITA rispetta gli obblighi della L. 136/2010 e dispone di conto dedicato, il nominativo del soggetto delegato sarà comunicato in sede di iscrizione.

Qualora non pervenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data del corso verrà fatturata l'intera quota di partecipazione. In ogni momento è possibile sostituire il partecipante.

Informativa ex art. 13 e art. 14 regolamento 2016/679/UE

Programma del corso

I presupposti dell’art. 31 TUF

La prova dell’illecito
opponibilità all’intermediario della dichiarazione confessoria del consulente
valore probatorio delle delibere di radiazione/sospensione Consob
valore probatorio delle denunce dell’intermediario in Consob e presso la Procura della Repubblica
valore probatorio nei confronti dell’intermediario di sentenze di patteggiamento e sentenze di condanna disposte nei confronti del consulente
valore probatorio della rendicontazione parallela

Sussistenza del nesso di occasionalità
insussistenza del nesso di occasionalità in presenza di relazione anomala tra cliente e consulente
insussistenza del nesso di occasionalità per operazioni bancarie non correlate ad operatività investitoria
eventuale antigiuridicità della condotta del cliente

Rapporti di preposizione
insussistenza del rapporto di preposizione e tutela del legittimo affidamento del cliente sulla sussistenza del rapporto di preposizione
illecito compiuto dal consulente nel passaggio tra intermediari: responsabilità solidale o pro quota degli intermediari
responsabilità diretta dell’intermediario per omessa vigilanza sulla rete

Eventuali rapporti con le società prodotto
distribuzione delle responsabilità tra società collocatrice e società prodotto
accorgimenti nella redazione di convenzioni di collocamento

Il concorso di colpa dell’investitore nel danno cagionato dal consulente finanziario
irrilevanza del comportamento dell’investitore con riferimento alla non conformità dei mezzi di pagamento rispetto a quelli previsti dalla normativa di settore
rilevanza del comportamento anomalo dell’investitore rispetto alla pregressa operatività
rilevanza del comportamento imprudente dell’investitore rispetto agli obblighi di buona fede

La responsabilità del preponente per il fatto illecito dell’intermediario assicurativo
la responsabilità della compagnia per i danni causati dai produttori diretti ovvero da banche o da intermediari a cui abbia dato l’incarico di distribuzione
la responsabilità degli agenti e dei broker per i danni causati da tutti i soggetti a cui abbiano dato incarico (collaboratori, subagenti, dipendenti, banche e sim)
la responsabilità della compagnia per il fatto dell’agente
la responsabilità dell’intermediario per il fatto dei collaboratori che, lavorando all’interno dei locali, non sono soggetti ad iscrizione nel RUI
la responsabilità della compagnia per omessa vigilanza sulla rete distributiva

La responsabilità del mandante per il fattoillecito dell’intermediario del credito
la portata applicativa dell’art. 128 quater,comma 5, TUB: la responsabilità solidale dell’intermediario preponente
l’obbligo dell’agente di stipulare una polizza assicurativa per la responsabilità civile
la portata applicativa dell’art. 128 decies,comma 2, TUB: la corresponsabilità amministrativa del preponente
Ilaria Spirito, Fabio Coco, Loris Cottoni

Gli aspetti penali dell’infedeltà dell’intermediario in ambito finanziario, assicurativo e creditizio
i possibili reati del consulente finanziario
appropriazione indebita
truffa
infedeltà patrimoniale
il fallimento del consulente finanziario
misure cautelari reali a carico del consulente
Ciro Santoriello

 

RELATORI
Ilaria Spirito, Fabio Coco, Loris Cottoni
Zitiello Associati Studio Legale
Ciro Santoriello
Sostituto Procuratore della Repubblica di Torino

Note organizzative del corso

Modalità di iscrizione
Telefonare alla Segreteria ITA
(011/56.11.426 – 56.24.402 – 54.04.97).
In seguito confermare l’iscrizione via fax (011/53.01.40)
o via internet (http://www.itasoi.it).


Quota di partecipazione individuale
Euro 1.450,00 più IVA
La quota di partecipazione è comprensiva di documentazione, colazioni di lavoro e coffee-break.
SONO PREVISTE CONVENZIONI-ABBONAMENTI E
CONDIZIONI AGEVOLATE PER ISCRIZIONI MULTIPLE.
PER INFORMAZIONI CONTATTARE LA SEGRETERIA ITA.


Modalità di pagamento
Versamento della quota con:
invio di assegno bancario o circolare intestato a ITA Srl;
bonifico bancario da effettuarsi presso Banca del
Piemonte
IBAN: IT55 D030 4801 0000 0000 0088 066

Data e Sede
Mercoledì 20 e Giovedì 21 Marzo 2019
Roma – Ambasciatori Palace Hotel
Via Veneto, 62.

Orario
Primo giorno: 9,00 – 13,00 / 14,30 – 17,00;
secondo giorno 9,00 – 13,00.


Prenotazione alberghiera
La Segreteria ITA è a disposizione dei partecipanti per prenotazioni alberghiere a tariffe preferenziali nei limiti delle disponibilità.


Disdetta iscrizione
Qualora non pervenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data dell’evento verrà fatturata l’intera quota di partecipazione. In ogni momento è
possibile sostituire il partecipante.


Codice MEPA
FCT18D257A

La richiesta dei Crediti Formativi Professionali presso l’Ordine degli Avvocati di Roma deve pervenire alla Segreteria ITA entro 24 giorni prima della data del corso.

Iscriviti al corso: L’INFEDELTA’ DEL CONSULENTE FINANZIARIO

Scegli la data del corso

Ragione sociale

Ragione sociale *

Indirizzo *

Citta' *

Provincia *

CAP *

Telefono *

Fax *

Email *

Partecipanti

Anagrafica primo partecipante

Nome *

Cognome *

Area di competenza *

Anagrafica secondo partecipante

Nome

Cognome

Area di competenza

Anagrafica terzo partecipante

Nome

Cognome

Area di competenza

Anagrafica quarto partecipante

Nome

Cognome

Area di competenza

Dati fatturazione

Se al momento dell'iscrizione non si dispone dei codici da inserire nei campi obbligatori proseguire la compilazione scrivendo, all'interno del campo, che verranno comunicati successivamente.

Ragione sociale

Indirizzo

Citta'

Provincia

Cod. Fiscale/P. Iva *

Codice Univoco Ufficio/Codice Destinatario *

PEC *

Soggetto a split payment *

no

CAP

Telefono

Fax

Email

CIG

Referente Amministrativo

Numero d'ordine da riportare in fattura

Modalità di pagamento

Pagamento *

Quota di partecipazione indicata nelle note organizzative

Note

L’assegno bancario o circolare va intestato a ITA Srl.

Il bonifico bancario è da effettuarsi presso:
BANCA DEL PIEMONTE
IBAN: IT55 D030 4801 0000 0000 0088 066

ITA rispetta gli obblighi della L. 136/2010 e dispone di conto dedicato, il nominativo del soggetto delegato sarà comunicato in sede di iscrizione.

Qualora non pervenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data del corso verrà fatturata l'intera quota di partecipazione. In ogni momento è possibile sostituire il partecipante.

Informativa ex art. 13 e art. 14 regolamento 2016/679/UE