L’ESERCIZIO DEL POTERE DI AUTOTUTELA NEI PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI

Iscriviti al corso: L’ESERCIZIO DEL POTERE DI AUTOTUTELA NEI PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI

Scegli la data del corso

Ragione sociale

Ragione sociale *

Indirizzo *

Citta' *

Provincia *

CAP *

Telefono *

Fax *

Email *

Partecipanti

Anagrafica primo partecipante

Nome *

Cognome *

Area di competenza *

Anagrafica secondo partecipante

Nome

Cognome

Area di competenza

Anagrafica terzo partecipante

Nome

Cognome

Area di competenza

Anagrafica quarto partecipante

Nome

Cognome

Area di competenza

Dati fatturazione

Se al momento dell'iscrizione non si dispone dei codici da inserire nei campi obbligatori proseguire la compilazione scrivendo, all'interno del campo, che verranno comunicati successivamente.

Ragione sociale

Indirizzo

Citta'

Provincia

Cod. Fiscale/P. Iva *

Codice Univoco Ufficio/Codice Destinatario *

PEC *

Soggetto a split payment *

no

CAP

Telefono

Fax

Email

CIG

Referente Amministrativo

Numero d'ordine da riportare in fattura

Modalità di pagamento

Pagamento *

Quota di partecipazione indicata nelle note organizzative

Note

L’assegno bancario o circolare va intestato a ITA Srl.

Il bonifico bancario è da effettuarsi presso:
BANCA DEL PIEMONTE
IBAN: IT55 D030 4801 0000 0000 0088 066

ITA rispetta gli obblighi della L. 136/2010 e dispone di conto dedicato, il nominativo del soggetto delegato sarà comunicato in sede di iscrizione.

Qualora non pervenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data del corso verrà fatturata l'intera quota di partecipazione. In ogni momento è possibile sostituire il partecipante.

Informativa ex art. 13 e art. 14 regolamento 2016/679/UE

Programma del corso

I cd. provvedimenti di secondo grado
– annullamento, revoca, decadenza, mero ritiro
Tipologie di autotutela amministrativa
– autotutela esecutiva, contenziosa, decisoria, spontanea
– differenza tra autotutela e ricorso amministrativo
– il nuovo volto dell’autotutela su iniziativa di parte e la c.d. autotutela su segnalazione del wistleblower
– l’autotutela quale strumento di deflazione del contenzioso

La natura giuridica dell’autotutela
– attività di mero controllo
– potestà di secondo grado
– potere di autoimpugnativa
– esercizio ex novo del potere originario
– l’attività ispettiva preparatoria all’autotutela
– il potere di sospensione dell’efficacia dell’atto sottoposto alla verifica di autotutela
– differenza tra esecuzione delle sentenze definitive e riesercizio del potere (Cons. Stato, ad. pl. 1/2017)
Profili procedimentali
– le garanzie di piena partecipazione: l’applicabilità dei principi di cui alla L. 241/1990
– il principio del “contrarius actus”
– le conseguenze sul punto della giurisdizione: Consiglio di Stato sez. V 20 febbraio 2017 n. 742
Stefano Toschei

La nullità dell’atto amministrativo
– la novella di cui alla L. 15/2005: art. 21 septies, L. 241/1990
– le categorie legislative: nullità testuale, nullità strutturale, nullità per violazione ed elusione del giudicato, nullità per difetto assoluto di attribuzione
– la controversa questione dell’esperibilità di un’azione di nullità maggio 2015, n. 2237
– la soluzione di cui al Codice del processo amministrativo: art. 31, comma 4, Cpa (C.g.a, 27 luglio 2012, n. 721)
– l’art. 31 comma 4 quale espressione del principio di unicità e atipicità del diritto di azione. Effettività della tutela e autonomia del privato nella scelta dei mezzi volti a garantirla
– forme di tutela avverso il provvedimento nullo: tutela risarcitoria, cautelare e stragiudiziale
– l’interesse e la legittimazione ad agire nell’azione di nullità provvedimentale
– la giurisdizione sulle ipotesi di nullità alla luce della giurisprudenza costituzionale: Corte Cost., 6 luglio 2004, n. 204; Corte Cost., 11 maggio 2006, n. 191
– un confronto tra la nullità amministrativa e la nullità civilistica: Cons. St., 3 marzo 2016, n. 882
L’annullamento: art. 21 nonies, L. 241/1990
– la novella ex art. 25, comma 1, lett. b) quater, D.L 133/2014 (cd. “Sblocca Italia”)
– un nuovo intervento del Legislatore: L. 124/2015
– le condizioni di esperibilità: recenti chiarimenti da parte della giurisprudenza di legittimità (Cassazione civile sez. L. 11 gennaio 2017 n. 511)
– il delicato rapporto tra il potere di annullamento e la sanatoria ex art. 21 octies, L. 241/1990
– i limiti temporali di esercizio e la posizione della giurisprudenza di merito: Cons. Stato sent. n. 1081/2012
– il potere di annullamento in caso di atto di contrario al diritto comunitario: attività vincolata o discrezionale?
– la giurisprudenza sul punto: ex plurimis, Cons. St., 3 marzo 2006, n. 1023; Cons. St., 5 giugno 1998, n. 918; Cons. St. 8 settembre 2008, n. 4263
– l’annullamento degli atti di gara in via di autotutela: T.A.R. Palermo (Sicilia) sez. II 21 febbraio 2017 n. 547
– autotutela e interventi di precontenzioso dell’ANAC (Delibera 9 Gennaio 2019)
– il regolamento ANAC per l’esercizio dell’attività di controllo e conseguenze in tema di autotutela
– rapporto con l’art. 52 D.Lgs. 174/2016
Silvia Coppari

La revoca: art. 21 quinques, L. 241/1990
– la novella di cui all’art. 25, comma 1, lett. d) ter, D.L. 133/2014
– i presupposti di applicazione
– la revoca per ius poenitendi e per cd. “per sopravvenienza”
– il problema degli atti ad efficacia durevole od istantanea: TAR Lazio, sent. n. 2432/2013
– l’indennizzo da revoca e la sua liquidazione
– rapporto tra indennizzo e risarcimento del danno
– le novità di cui al D.L n. 7 del 2007: art. 21 quinques, comma 1 bis, L. 241/1990
– la disciplina speciale degli appalti di lavori pubblici: Cons. St. , 20 giugno 2014, n. 14

Il rapporto tra autotutela e nullità: gli atti di mero ritiro
– la controversa questione del potere di ritiro degli atti per contrasto col diritto comunitario: Cons. St., 8 settembre 2008, n. 4263; Cons. St., 3 marzo 2006, n. 1023
– il ritiro dell’atto oggetto di giudizio pendente e improcedibilità del ricorso
– il danno da provvedimento ritirato in sede di autotutela
– il giudice competente alla luce delle ordinanze delle Sezioni Unite nn. 13659 e 13660 del 13 giugno 2006
Gli atti di convalescenza
– convalida, sanatoria, conversione, rettifica, conferma
– elementi costitutivi: T.A.R. Genova (Liguria) sez. II 18 febbraio 2016 n. 175
– la convalida dell’atto impugnato dal privato: Cons. St., 31 maggio 2007, n. 289
– i presupposti di legittimità dell’atto di convalida nella giurisprudenza più recente: Cons. St., 23 agosto 2016, n.3674
– gli effetti della convalida: ex tunc o ex nunc?
– i limiti alla convalescenza dell’atto: il diritto dei terzi
Carlo Polidori

La responsabilità erariale per mancato esercizio del potere di autotutela
Giuseppe Tagliamonte

 

RELATORI
Stefano Toschei
Consigliere di Stato
Silvia Coppari
Consigliere TAR Lazio
Carlo Polidori
Consigliere TAR Trento
Giuseppe Tagliamonte
Consigliere della Corte dei conti

Note organizzative del corso

Modalità di iscrizione
Telefonare alla Segreteria ITA (011/56.11.426 – 56.24.402 – 54.04.97).
In seguito confermare l’iscrizione via e-mail (ita@itasoi.it) o compilare la scheda sul sito www.itasoi.it.

Quota di partecipazione individuale
Euro 1.450,00 più IVA
La quota di partecipazione è comprensiva di documentazione, colazioni di lavoro e coffee-break.

SONO PREVISTE CONVENZIONI-ABBONAMENTI E CONDIZIONI AGEVOLATE PER ISCRIZIONI MULTIPLE.
PER INFORMAZIONI CONTATTARE LA SEGRETERIA ITA.

Modalità di pagamento
Versamento della quota con:
– invio di assegno bancario o circolare intestato a ITA Srl;
– bonifico bancario da effettuarsi presso Banca del Piemonte IBAN: IT55 D030 4801 0000 0000 0088 066

Data e Sede
Lunedì 15 e Martedì 16 Aprile 2019
Roma – Ambasciatori Palace Hotel
Via Veneto, 62

Orario
9,00 – 13,00 / 14,30 – 17,00

Prenotazione alberghiera
La Segreteria ITA è a disposizione dei partecipanti per prenotazioni alberghiere a tariffe preferenziali nei limiti delle disponibilità.

Disdetta iscrizione
Qualora non pervenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data dell’evento verrà fatturata l’intera quota di partecipazione. In ogni momento è possibile sostituire il partecipante.

Codice MEPA
GA19D036A

 

La richiesta dei Crediti Formativi Professionali presso l’Ordine degli Avvocati di Roma deve pervenire alla Segreteria ITA entro 24 giorni prima della data del corso.

Iscriviti al corso: L’ESERCIZIO DEL POTERE DI AUTOTUTELA NEI PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI

Scegli la data del corso

Ragione sociale

Ragione sociale *

Indirizzo *

Citta' *

Provincia *

CAP *

Telefono *

Fax *

Email *

Partecipanti

Anagrafica primo partecipante

Nome *

Cognome *

Area di competenza *

Anagrafica secondo partecipante

Nome

Cognome

Area di competenza

Anagrafica terzo partecipante

Nome

Cognome

Area di competenza

Anagrafica quarto partecipante

Nome

Cognome

Area di competenza

Dati fatturazione

Se al momento dell'iscrizione non si dispone dei codici da inserire nei campi obbligatori proseguire la compilazione scrivendo, all'interno del campo, che verranno comunicati successivamente.

Ragione sociale

Indirizzo

Citta'

Provincia

Cod. Fiscale/P. Iva *

Codice Univoco Ufficio/Codice Destinatario *

PEC *

Soggetto a split payment *

no

CAP

Telefono

Fax

Email

CIG

Referente Amministrativo

Numero d'ordine da riportare in fattura

Modalità di pagamento

Pagamento *

Quota di partecipazione indicata nelle note organizzative

Note

L’assegno bancario o circolare va intestato a ITA Srl.

Il bonifico bancario è da effettuarsi presso:
BANCA DEL PIEMONTE
IBAN: IT55 D030 4801 0000 0000 0088 066

ITA rispetta gli obblighi della L. 136/2010 e dispone di conto dedicato, il nominativo del soggetto delegato sarà comunicato in sede di iscrizione.

Qualora non pervenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data del corso verrà fatturata l'intera quota di partecipazione. In ogni momento è possibile sostituire il partecipante.

Informativa ex art. 13 e art. 14 regolamento 2016/679/UE