L’ACCESSO AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI CON RIFERIMENTO AI NUOVI ADEMPIMENTI IN MATERIA DI TRASPARENZA, ACCESSO CIVICO E TUTELA DELLA PRIVACY

Iscriviti al corso: L’ACCESSO AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI CON RIFERIMENTO AI NUOVI ADEMPIMENTI IN MATERIA DI TRASPARENZA, ACCESSO CIVICO E TUTELA DELLA PRIVACY

Scegli la data del corso

Ragione sociale

Ragione sociale *

Indirizzo *

Citta' *

Provincia *

CAP *

Telefono *

Fax *

Email *

Partecipanti

Anagrafica primo partecipante

Nome *

Cognome *

Area di competenza *

Anagrafica secondo partecipante

Nome

Cognome

Area di competenza

Anagrafica terzo partecipante

Nome

Cognome

Area di competenza

Anagrafica quarto partecipante

Nome

Cognome

Area di competenza

Dati fatturazione

Se al momento dell'iscrizione non si dispone dei codici da inserire nei campi obbligatori proseguire la compilazione scrivendo, all'interno del campo, che verranno comunicati successivamente.

Ragione sociale

Indirizzo

Citta'

Provincia

Cod. Fiscale/P. Iva *

Codice Univoco Ufficio/Codice Destinatario *

PEC *

Soggetto a split payment *

no

CAP

Telefono

Fax

Email

CIG

Referente Amministrativo

Numero d'ordine da riportare in fattura

Modalità di pagamento

Pagamento *

Quota di partecipazione indicata nelle note organizzative

Note

L’assegno bancario o circolare va intestato a ITA Srl.

Il bonifico bancario è da effettuarsi presso:
BANCA DEL PIEMONTE
IBAN: IT55 D030 4801 0000 0000 0088 066

ITA rispetta gli obblighi della L. 136/2010 e dispone di conto dedicato, il nominativo del soggetto delegato sarà comunicato in sede di iscrizione.

Qualora non pervenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data del corso verrà fatturata l'intera quota di partecipazione. In ogni momento è possibile sostituire il partecipante.

Informativa ex art. 13 e art. 14 regolamento 2016/679/UE

Programma del corso

Aspetti generali degli istituti
– nozione di “trasparenza” e nozione di “accesso”: elementi distintivi, differenze normative e concettuali
– l’istituto dell’accesso ai documenti amministrativi alla luce delle interpretazioni della giurisprudenza
– il rapporto con la tutela dei dati personali e le norme del Codice della privacy sull’accesso ai dati
– obblighi, disciplina delle procedure e responsabilità all’interno degli uffici

L’accesso ai documenti ai sensi della L. 241/1990 quale procedura residuale
– quel che resta, legislativamente, dell’accesso ai documenti amministrativi dopo l’introduzione dell’accesso civico
– obbligo per l’ente di considerare estensibili le regole sull’accesso civico alle istanze di accesso documentale
– mappatura delle ipotesi residuali al cospetto delle quali è possibile richiedere l’ostensione documentale
– accesso informale e formale
– presupposti della richiesta di accesso documentale
– procedura, nomina del responsabile del procedimento, istruttoria, coinvolgimento del controinteressato
– conclusione del procedimento: differimento, accoglimento parziale e totale, diniego, mascheramento dei dati, accesso per visione e per estrazione di copia
– motivazione del provvedimento conclusivo
– ipotesi di non accoglibilità dell’istanza
– gestione del contenzioso e conseguenze in termini di responsabilità penale e amministrativa
– accesso giudiziale
– esecuzione delle sentenze in materia di accesso
– gestione dei dati protetti dal Regolamento 679/2016, rapporto con il DPO e le sanzioni del Garante della protezione dei dati personali
– procedimento e gestione del mascheramento dei dati

Casistica specifica in materia di accesso documentale
– accesso ai documenti di gara
– accesso nel pubblico impiego e nel rapporto di lavoro
– accesso nei processi di attribuzione di vantaggi economici accesso nei procedimenti repressivo sanzionatori (esposti, denunce, anonimi, atti di accertamento, ingiunzioni, documentazione istruttoria, ecc.) gestione dei
dati protetti dal Regolamento 679/2016, il rapporto con il DPO e le sanzioni del Garante della protezione dei dati personali
– accesso documentale “indiscriminato”
Stefano Toschei

Rapporto dell’accesso documentale con gli obblighi di trasparenza e l’accesso civico “semplice”
– trasparenza quale sinonimo di imparzialità e quale misura trasversale di prevenzione della corruzione
– soggetti tenuti all’applicazione del sistema di prevenzione della corruzione e delle norme sulla trasparenza
– nuova figura del Responsabile della prevenzione della corruzione in coincidenza con il Responsabile della trasparenza
– nomina dei referenti e dei responsabili della pubblicazione
– novità introdotte nel Codice della trasparenza e nelle linee guida
– gestione dei nuovi obblighi di trasparenza e della correlativa richiesta di accesso civico “semplice”
– nuovi adempimenti imposti agli uffici pubblici e collegati all’adeguamento dei Piani triennali di prevenzione della corruzione al PNA 2018
– limiti alle richieste di accesso civico “semplice” e gestione del procedimento da parte del Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza
– responsabilità e conseguenze dell’accesso civico “semplice”
– responsabilità dei dirigenti per mancato raggiungimento degli obiettivi dopo la sentenza della CdC, sez. giurisd. Puglia, n. 185/2018
Anna Corrado

L’accesso civico generalizzato (c.d. FOIA)
– distinzione tra accesso civico semplice e generalizzato
– accesso ai documenti, obbligo di pubblicazione e accesso civico generalizzato

La circolare n. 1/2019 della Presidenza del Consiglio dei Ministri di attuazione delle norme sull’accesso civico generalizzato
– individuazione dei controinteressati, notifiche e loro partecipazione alla fase di riesame
– strumenti tecnologici di supporto

Gestione della procedura di accesso civico generalizzato
– individuazione dell’ufficio al quale va inviata l’istanza
– responsabile del procedimento e adempimenti istruttori
– esame delle ipotesi in cui è consentito dichiarare la genericità o l’inammissibilità della richiesta di FOIA
– valutazione delle osservazioni dei controinteressati
– tecniche di redazione del provvedimento finale e di mascheramento eventuale dei dati nel rispetto delle norme del Codice della privacy
– bilanciamento degli interessi tra i contendenti
– applicazione delle regole dettate dall’art. 5-bis D.Lgs. 33/2013, dalla determina ANAC 1309/2016 e dalla circolare della Funzione pubblica 2/2017
– fase di integrazione dell’efficacia e il delicato adempimento delle esatte comunicazioni
– richiesta di riesame, intervento del potere sostitutivo in caso di inerzia, riesame al difensore civico
– adempimenti in esecuzione delle richieste di riesame
– coinvolgimento del Garante privacy nella procedura
– giudizio dinanzi al giudice amministrativo e adempimenti a carico degli uffici
– conseguenze dell’inadempimento alle richieste di accesso civico generalizzato

La redazione del regolamento e la tenuta del registro degli accessi “civici” sul sito web

Caso pratico: il Regolamento disciplinante i procedimenti relativi all’accesso civico e all’accesso civico generalizzato
Mariastefania De Rosa

 

RELATORI
Stefano Toschei
Consigliere di Stato
Anna Corrado
Consigliere TAR Campania
Esperto del Consiglio ANAC
Mariastefania De Rosa
Docente di Diritto Pubblico presso l’Università LUISS Guido Carli
Esperto della Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento della Funzione Pubblica già funzionario ANAC

DATA E SEDE
Lunedì 7 e Martedì 8 Ottobre 2019
Roma – Hotel Bernini Bristol
Piazza Barberini, 23
ORARIO
9,00 – 13,00 / 14,30 – 17,00

Note organizzative del corso

Modalità di iscrizione
Telefonare alla Segreteria ITA (011/56.11.426 – 56.24.402 – 54.04.97).
In seguito confermare l’iscrizione via e-mail (ita@itasoi.it) o compilare la scheda sul sito www.itasoi.it.

Quota di partecipazione individuale
Euro 1.550,00 più IVA
La quota di partecipazione è comprensiva di documentazione, colazioni di lavoro e coffee-break.
SONO PREVISTE CONVENZIONI-ABBONAMENTI E CONDIZIONI AGEVOLATE PER ISCRIZIONI MULTIPLE.
PER INFORMAZIONI CONTATTARE LA SEGRETERIA ITA.

Modalità di pagamento
Versamento della quota con:
– invio di assegno bancario o circolare intestato a ITA Srl;
– bonifico bancario da effettuarsi presso Banca del Piemonte IBAN: IT55 D030 4801 0000 0000 0088 066

Prenotazione alberghiera
La Segreteria ITA è a disposizione dei partecipanti per prenotazioni alberghiere a tariffe preferenziali nei limiti delle disponibilità.

Disdetta iscrizione
Qualora non pervenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data dell’evento verrà fatturata l’intera quota di partecipazione. In ogni momento è possibile sostituire il partecipante.

Codice MEPA
AT19D145A

Iscriviti al corso: L’ACCESSO AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI CON RIFERIMENTO AI NUOVI ADEMPIMENTI IN MATERIA DI TRASPARENZA, ACCESSO CIVICO E TUTELA DELLA PRIVACY

Scegli la data del corso

Ragione sociale

Ragione sociale *

Indirizzo *

Citta' *

Provincia *

CAP *

Telefono *

Fax *

Email *

Partecipanti

Anagrafica primo partecipante

Nome *

Cognome *

Area di competenza *

Anagrafica secondo partecipante

Nome

Cognome

Area di competenza

Anagrafica terzo partecipante

Nome

Cognome

Area di competenza

Anagrafica quarto partecipante

Nome

Cognome

Area di competenza

Dati fatturazione

Se al momento dell'iscrizione non si dispone dei codici da inserire nei campi obbligatori proseguire la compilazione scrivendo, all'interno del campo, che verranno comunicati successivamente.

Ragione sociale

Indirizzo

Citta'

Provincia

Cod. Fiscale/P. Iva *

Codice Univoco Ufficio/Codice Destinatario *

PEC *

Soggetto a split payment *

no

CAP

Telefono

Fax

Email

CIG

Referente Amministrativo

Numero d'ordine da riportare in fattura

Modalità di pagamento

Pagamento *

Quota di partecipazione indicata nelle note organizzative

Note

L’assegno bancario o circolare va intestato a ITA Srl.

Il bonifico bancario è da effettuarsi presso:
BANCA DEL PIEMONTE
IBAN: IT55 D030 4801 0000 0000 0088 066

ITA rispetta gli obblighi della L. 136/2010 e dispone di conto dedicato, il nominativo del soggetto delegato sarà comunicato in sede di iscrizione.

Qualora non pervenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data del corso verrà fatturata l'intera quota di partecipazione. In ogni momento è possibile sostituire il partecipante.

Informativa ex art. 13 e art. 14 regolamento 2016/679/UE