IL DIRITTO DEL DIPENDENTE PUBBLICO AL RIMBORSO DELLE SPESE PROCESSUALI NEL GIUDIZIO CIVILE, PENALE E ERARIALE

Iscriviti al corso: IL DIRITTO DEL DIPENDENTE PUBBLICO AL RIMBORSO DELLE SPESE PROCESSUALI NEL GIUDIZIO CIVILE, PENALE E ERARIALE

Scegli la data del corso

Ragione sociale

Ragione sociale *

Indirizzo *

Citta' *

Provincia *

CAP *

Telefono *

Fax

Email *

Partecipanti

Anagrafica primo partecipante

Nome *

Cognome *

Area di competenza *

Anagrafica secondo partecipante

Nome

Cognome

Area di competenza

Anagrafica terzo partecipante

Nome

Cognome

Area di competenza

Anagrafica quarto partecipante

Nome

Cognome

Area di competenza

Dati fatturazione

Se al momento dell'iscrizione non si dispone dei codici da inserire nei campi obbligatori proseguire la compilazione scrivendo, all'interno del campo, che verranno comunicati successivamente.

Ragione sociale

Indirizzo

Citta'

Provincia

Cod. Fiscale/P. Iva *

Codice Univoco Ufficio/Codice Destinatario *

PEC *

Soggetto a split payment *

no

CAP

Telefono

Fax

Email

CIG

Referente Amministrativo

Numero d'ordine da riportare in fattura

Modalità di pagamento

Pagamento *

Quota di partecipazione indicata nelle note organizzative

Note

L’assegno bancario o circolare va intestato a ITA Srl.

Il bonifico bancario è da effettuarsi presso:
BANCA DEL PIEMONTE
IBAN: IT55 D030 4801 0000 0000 0088 066

ITA rispetta gli obblighi della L. 136/2010 e dispone di conto dedicato, il nominativo del soggetto delegato sarà comunicato in sede di iscrizione.

Qualora non pervenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data del corso verrà fatturata l'intera quota di partecipazione. In ogni momento è possibile sostituire il partecipante.

Informativa ex art. 13 e art. 14 regolamento 2016/679/UE

Programma del corso

Regime delle spese processuali nel giudizio civile
– le spese processuali dopo la L. 69/09: condanna al pagamento delle spese di liti, presupposti e criteri di liquidazione
– diritto al rimborso delle spese in caso di autodifesa
– amministrazione costituita in proprio e rimborso delle spese
– soccombenza virtuale
– regime delle spese in caso di soccombenza virtuale: Corte d’Appello di Napoli, Sezione III bis civile, sent. 3/5/2016, n. 1757
– condanna alle spese in caso di appello: il criterio della soccombenza globale alla luce della sentenza della Cassazione civile sez. VI 06/02/2017 n. 3083
– abrogazione delle tariffe forensi e nuovo Regolamento per la liquidazione giudiziale dei compensi, contenuto nel Decreto del Ministero della Giustizia 20/7/2012, n. 140,
pubblicato nella GU n. 195 del 22/08/ 2012 ed entrato in vigore il 23/08/2012
– problemi connessi all’applicazione intertemporale: Cass. SS.UU. sentenza n. 17405 del 12/10/2012
– nuovi chiarimenti giurisprudenziali sulla liquidazione dei compensi professionali: Cassazione civile, sez. VI, 11/02/2016, n. 2748
– problemi connessi al pagamento dell’IVA e degli altri contributi dovuti a qualsiasi titolo
– nelle spese di giudizio a carico del soccombente è compresa anche l’IVA sul compenso del difensore vincitore: Cassazione civile sez. II 23 febbraio 2017 n. 4674
– condanna alle spese e conciliazione giudiziale
– compensazione delle spese di lite: la casistica introdotta dal DL 164/2014
– distrazione delle spese e avvocato antistatario: presupposti e conseguenza
– spese nel processo di esecuzione
– responsabilità per lite temeraria e altre ipotesi di responsabilità aggravata ex art. 96 c.p.c.
– la pronuncia Corte Costituzionale n. 152 del 2016
– condanna del difensore in proprio al pagamento delle spese
– contributo unificato nel processo civile anche con riferimento alle novità introdotte dal D.L. 69/2013
– il c.d. raddoppio del contributo unificato
– procedimento speciale per la liquidazione dei compensi degli avvocati
– presupposti del procedimento speciale di cui all’ art. 28 Legge 1942 n. 794, come modificata dal D.Lgs. 2011 n. 150
– le precisazioni della Corte di Cassazione: sent. n. 4002
Brunella Bruno

Regime delle spese processuali nei giudizi amministrativo e tributario
– spese processuali prima e dopo il codice del processo amministrativo
– contributo unificato nel processo amministrativo anche con riferimento alle novità introdotte dal D.L. 69/2013
– l’obbligatorietà del rimborso del contributo unificato a carico della parte soccombente: Cons. Stato, sez. III, sent. n. 4167/2016
– liquidazione degli onorari spettanti agli ausiliari del giudice
– onnicomprensività della liquidazione: Cons. Stato, sent. n. 2615/2015
– condanna al pagamento delle spese processuali: criteri
– condanna in caso di lite temeraria
– problematiche connesse alla compensazione delle spese
– condanna alle spese e dovere di motivazione del giudice
– appello avverso la condanna alle spese
– le sanzioni per abuso del processo
– cambiamento di linea difensiva e abuso del processo
– disciplina delle spese nel processo tributario (art. 15 D.Lgs. n. 546/1992, all’esito del D.Lgs. n. 156/2015)
Andrea Giordano

Diritto del dipendente al rimborso delle spese legali
– rimborso delle spese legali di dipendenti e amministratori pubblici
– regime delle spese legali per i dipendenti delle amministrazioni statali e per i dipendenti degli enti locali
– il difensore di comune gradimento, l’obbligo di preventiva comunicazione del dipendente
– prescrizione e sentenze non di merito
– motivazione della sentenza ed esclusione del conflitto di interessi
– ammissibilità e presupposti per il rimborso delle spese degli amministratori (Sez. Giur. Puglia sent. n. 787 del 14/06/12)
– il parere dell’Avvocatura Generale dello Stato: congruità del parere e discrezionalità tecnica
– esame di alcuni casi estratti dalla giurisprudenza contabile
– quando spetta il rimborso
– necessità della fattura quietanzata: è ammissibile il pagamento diretto all’avvocato? I paletti del Consiglio di Stato
– rapporto di connessione tra fatti oggetto del giudizio e rapporto di servizio
– assenza di conflitto di interesse
– sentenza favorevole
– rimborso delle spese stragiudiziali dopo Cass. Civ. Sez. III, Sent., 27/08/2015, n. 17209
– rimborso delle spese processuali nel giudizio penale
– diritto al rimborso in caso di formala dubitativa (Cons. di Stato 29/12/2017)
– art. 542 c.p.p ed eccezioni: Cassazione penale sez. V 07/01/2015 n. 11090
– modalità di presentazione della richiesta di rimborso (dall’avvocato o dal dipendente)
– casi problematici: archiviazione; prescrizione; altre cause di estinzione del reato; proscioglimento delle ragioni di rito
– chiarimenti del Ministero dell’Interno: parere del 25/09/2015
– regolamento delle spese processuali nei giudizi di responsabilità amministrativo-contabile
– disciplina relativa alla liquidazione delle spese legali nei giudizi di responsabilità amministrativo-contabile alla luce della recente sentenza del T.A.R. del Lazio 9/12/2015 n. 13753
– distinzione tra spese legali e spese di giustizia e conseguenze in termini di giurisdizione
– interpretazione autentica, recata dall’art. 10 bis, comma 10, del D.L. 30/09/2005, n. 203 convertito con L. n. 248 del 2005
– statuizione obbligatoria del Giudice contabile sulle spese, parere dell’Avvocatura dello stato e giurisdizione del Giudice ordinario sul rapporto tra difeso e difensore
– rimborso delle spese chiesto dal dipendente “prosciolto” nel merito a seguito di “giudizio” di responsabilità amministrativocontabile
– spese legali nella fase pre-processuale
– estinzione del processo per prescrizione (SSRR 3/QM/2008)
– pronunce non di merito
Giovanni Palatiello

 

RELATORI
Brunella Bruno
Consigliere TAR Lazio
Andrea Giordano
Avvocato dello Stato
Giovanni Palatiello
Avvocato dello Stato

Note organizzative del corso

Modalità di iscrizione
Telefonare alla Segreteria ITA
(011/56.11.426 – 56.24.402 – 54.04.97).
In seguito confermare l’iscrizione via fax (011/53.01.40) o via internet (http://www.itasoi.it).

Quota di partecipazione individuale
Euro 1.450,00 più IVA
La quota di partecipazione è comprensiva di documentazione, colazioni di lavoro e coffee-break.

SONO PREVISTE CONVENZIONI-ABBONAMENTI E CONDIZIONI AGEVOLATE PER ISCRIZIONI MULTIPLE.
PER INFORMAZIONI CONTATTARE LA SEGRETERIA ITA.

Modalità di pagamento
Versamento della quota con:
– invio di assegno bancario o circolare intestato a ITA Srl;
– bonifico bancario da effettuarsi presso Banca del
Piemonte IBAN: IT55 D030 4801 0000 0000 0088 066

Data e Sede
Martedì 2 e Mercoledì 3 Aprile 2019
Roma – Hotel Bernini Bristol
Piazza Barberini, 23
Orario
9,00 – 13,00 / 14,30 – 17,00

Prenotazione alberghiera
La Segreteria ITA è a disposizione dei partecipanti per prenotazioni alberghiere a tariffe preferenziali nei limiti delle disponibilità.

Disdetta iscrizione
Qualora non pervenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data dell’evento verrà fatturata l’intera quota di partecipazione. In ogni momento è possibile sostituire il partecipante.

Codice MEPA
MR19D014A

 

La richiesta dei Crediti Formativi Professionali presso l’Ordine degli Avvocati di Roma deve pervenire alla Segreteria ITA entro 24 giorni prima della data del corso

Iscriviti al corso: IL DIRITTO DEL DIPENDENTE PUBBLICO AL RIMBORSO DELLE SPESE PROCESSUALI NEL GIUDIZIO CIVILE, PENALE E ERARIALE

Scegli la data del corso

Ragione sociale

Ragione sociale *

Indirizzo *

Citta' *

Provincia *

CAP *

Telefono *

Fax

Email *

Partecipanti

Anagrafica primo partecipante

Nome *

Cognome *

Area di competenza *

Anagrafica secondo partecipante

Nome

Cognome

Area di competenza

Anagrafica terzo partecipante

Nome

Cognome

Area di competenza

Anagrafica quarto partecipante

Nome

Cognome

Area di competenza

Dati fatturazione

Se al momento dell'iscrizione non si dispone dei codici da inserire nei campi obbligatori proseguire la compilazione scrivendo, all'interno del campo, che verranno comunicati successivamente.

Ragione sociale

Indirizzo

Citta'

Provincia

Cod. Fiscale/P. Iva *

Codice Univoco Ufficio/Codice Destinatario *

PEC *

Soggetto a split payment *

no

CAP

Telefono

Fax

Email

CIG

Referente Amministrativo

Numero d'ordine da riportare in fattura

Modalità di pagamento

Pagamento *

Quota di partecipazione indicata nelle note organizzative

Note

L’assegno bancario o circolare va intestato a ITA Srl.

Il bonifico bancario è da effettuarsi presso:
BANCA DEL PIEMONTE
IBAN: IT55 D030 4801 0000 0000 0088 066

ITA rispetta gli obblighi della L. 136/2010 e dispone di conto dedicato, il nominativo del soggetto delegato sarà comunicato in sede di iscrizione.

Qualora non pervenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data del corso verrà fatturata l'intera quota di partecipazione. In ogni momento è possibile sostituire il partecipante.

Informativa ex art. 13 e art. 14 regolamento 2016/679/UE