Privacy
TRASPARENZA, PRIVACY E GESTIONE DEGLI ACCESSI NELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI E NELLE SOCIETA’ IN MANO PUBBLICA | Corso Anticorruzione e Trasparenza

  • 14-15 marzo 2018 ROMA, AMBASCIATORI PALACE HOTEL

 

Invia ad un amico
  • Captcha
<p>
	<em><strong>La richiesta dei Crediti Formativi Professionali presso l&#39;Ordine degli Avvocati di Roma deve pervenire alla Segreteria ITA entro 24 giorni prima della data del corso</strong></em></p>
Brochure stampabile Brochure stampabile
Iscrizione


RELATORI

Stefano Toschei
Consigliere di Stato
Anna Corrado
Consigliere TAR Campania
Esperto del Consiglio ANAC

 

PROGRAMMA DEL CORSO
GLI OBBLIGHI DI TRASPARENZA E PRIVACY
Il rapporto tra Regolamento europeo n. 679/2016 e Codice privacy (D.Lgs. n. 196/2003)

rafforzamento dei principi generali
accountability e risk-based approach
privacy by design and by default
presupposti di liceità del trattamento
obblighi legali, attività di interesse pubblico e esercizio di pubblici poteri
consenso e bilanciamento di interessi
categorie particolari di dati personali
dati relativi a condanne penali e reati
cautele previste per i minori
disposizioni vigenti con riferimento a specifici settori
codice di condotta e certificazioni
trasferimenti di dati all’estero

Responsabilità del Titolare e nuova figura del Data Protection Officer (DPO)
Titolare del trattamento: funzioni e responsabilità
individuazione del DPO nell’ambito degli enti pubblici e privati
compiti e responsabilità del DPO
persone autorizzate al trattamento dei dati

Obblighi di informativa e diritti dell'interessato
informazioni, comunicazioni e modalità trasparenti per l'esercizio dei diritti dell'interessato
informativa all’interessato: modalità e differenze rispetto al regime attuale
diritto di accesso ai dati personali
diritto di rettifica, cancellazione (c.d. “diritto all’oblio”) e di limitazione di trattamento
diritto alla portabilità dei dati
tutele dell’interessato: reclami e ricorsi
nuove sanzioni previste dal Regolamento europeo

L’ambito soggettivo di applicazione della normativa in materia di trasparenza
le pubbliche amministrazioni
gli enti pubblici economici e gli ordini professionali
le società in controllo pubblico
associazioni, fondazioni e enti di diritto privato controllati
le società partecipate
associazioni, fondazioni e enti di diritto privato partecipati

Gli obblighi di pubblicazione alla luce del D.Lgs. n. 97/2016 e della delibera ANAC n. 1310/2017
gli obblighi di pubblicazione puntualizzati:
consulenti e collaboratori (art. 15)
dotazione organica, concorsi, performance (artt. 16, 19, 20)
società ed enti (art. 22)
provvedimenti e procedimenti (artt. 23 e 35)
patrimonio immobiliare (art. 30)
servizi pubblici (art. 32)
pagamenti della p.a. (art. 33)
contratti e appalti (art. 37), alla luce del D.Lgs. n. 50/2016
governo del territorio (art. 39)
SSN (art. 41)

La “pubblicazione dei dati di organi politici e dirigenti” alla luce delle nuove Linee guida ANAC (determinazione n. 241/2017)
nozione di “titolare di incarico politico” ed esemplificazioni
nozione di “titolare di incarichi o cariche di amministrazione, di direzione o di governo” ed esemplificazioni
nozione di “titolare di posizione organizzativa” ed esemplificazioni
analisi di casi particolari: es. commissari straordinari, titolari di incarico presso gli uffici di diretta collaborazione, i dirigenti sanitari
gli obblighi di comunicazione di dati in capo ai dirigenti
decorrenza e modalità di adempimento degli obblighi di pubblicazione
gli obblighi di pubblicazione soppressi:
attività amministrativa, controlli, oneri informativi
gli obblighi di pubblicazione di nuova introduzione:
documenti di programmazione, atti degli OIV, amministratori e esperti nominati da organi giurisdizionali o amministrativi

L’ATTUAZIONE DEL DIRITTO DI ACCESSO
La nozione di trasparenza e la sua evoluzione

delibera ANAC 1310/2016
delibera ANAC 329/2017

Il diritto di accesso ai documenti amministrativi ai sensi della Legge 241/1990
natura giuridica del diritto di accesso e finalità
accesso come espressione di un principio generale della attività amministrativa ed espressione del principio di trasparenza
soggetti passivi
soggetti attivi: la titolarità di un interesse diretto, concreto e attuale
controinteressati all'accesso
oggetto del diritto di accesso: la nozione di documento
limiti al diritto di accesso
modalità di esercizio, procedimento e ruolo dei soggetti responsabili
casi di esclusione dall'accesso
accesso e riservatezza: due valori a confronto
interventi giurisprudenziali che perimetrano l'istituto dell'accesso
tutela giurisdizionale sui provvedimenti in tema di accesso (silenzio, differimento, reiezione, accoglimento parziale)

L'accesso civico a fronte di obblighi di pubblicazione (art. 5, comma 1, D.Lgs. 33/2013)
natura giuridica dell'accesso civico
soggetti passivi
soggetti attivi
oggetto del diritto di accesso: la nozione di documenti, informazioni e dati
limiti al diritto di accesso
modalità di esercizio e procedimento
responsabile dei poteri sostitutivi
forme di tutela amministrativa e giurisdizionale

L'accesso civico generalizzato (art. 5, comma 2, e 5 bis D.Lgs. 33/2013, come modificato dal D.Lgs. 97/2016)
delibera ANAC 1309/2016
la circolare della Funzione Pubblica 2/2017, modalità applicative in essa previste
natura giuridica dell'accesso civico e finalità
soggetti passivi
soggetti attivi
oggetto del diritto di accesso: la nozione di documenti, informazioni e dati
limiti al diritto di accesso: eccezioni assolute e eccezioni relative
modalità di esercizio e procedimento
differenze con l'accesso ai documenti ex art. 22 L. 241/1990
riesame da parte del Responsabile della prevenzione della corruzione
ricorso al difensore civico
intervento del Garante per la privacy
tutela giurisdizionale: silenzio inadempimento e diritto a conoscere

Disciplina speciale dell'accesso in materia di appalti
art. 53 del Codice degli appalti (D.Lgs. 50/2016) e rapporto con la L. 241/1990
ipotesi di differimento
differimento dell'accesso agli atti del procedimento di gara fra disciplina generale e disposizioni settoriali
ipotesi di esclusione

Rito in materia di accesso ai documenti amministrativi
oggetto del ricorso
le parti
struttura del processo
notifica ai controinteressati
proposizione del ricorso sull'accesso nel corso di un giudizio connesso
difesa in giudizio
decisione in forma semplificata
questioni aperte: la tutela cautelare e la domanda risarcitoria nel giudizio sull'accesso

Esame dei principali e recenti orientamenti della giurisprudenza in materia di accesso


NOTE ORGANIZZATIVE DEL CORSO
Modalità di iscrizione
Telefonare alla Segreteria ITA (011/56.11.426 - 56.24.402 - 54.04.97).
In seguito confermare l'iscrizione via fax (011/53.01.40)
o via internet (http://www.itasoi.it).
 

Quota di partecipazione individuale
Euro 1.450,00 più IVA.
La quota di partecipazione è comprensiva di documentazione, colazioni di lavoro e coffee-break.
SONO PREVISTE CONVENZIONI-ABBONAMENTI E CONDIZIONI AGEVOLATE PER ISCRIZIONI MULTIPLE.
PER INFORMAZIONI CONTATTARE LA SEGRETERIA ITA
 

Modalità di pagamento
Versamento della quota con:
invio di assegno bancario o circolare intestato a ITA Srl;
bonifico bancario da effettuarsi presso Banca del Piemonte IBAN: IT55 D030 4801 0000 0000 0088 066
oppure presso UBI Banca spa - FIL. Torino 10 IBAN: IT56 o031 1101 0080 0000 0002 626


Data e Sede
Mercoledì 14 e Giovedì 15 Marzo 2018
Roma - Ambasciatori Palace Hotel
Via V. Veneto, 62


Orario
9,00 - 13,00 / 14,30 - 17,00
 

Prenotazione alberghiera
La Segreteria ITA è a disposizione dei partecipanti per prenotazioni alberghiere a tariffe preferenziali nei limiti delle disponibilità.
 

Disdetta iscrizione
Qualora non pervenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data dell’evento verrà fatturata l'intera quota di partecipazione.
In ogni momento è possibile sostituire il partecipante.

ITA - Via Brofferio, 3 - 10121 Torino
Tel. 011/56.11.426 - Fax 011/53.01.40
www.itasoi.it - ita@itasoi.it

Iscrivitialla Newsletter