Diritto Processuale
RESPONSABILITA’ E GESTIONE DELL’ATTIVITA’ STRAGIUDIZIALE CON LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE | Corso Diritto Processuale

AGGIORNATO AL D.L. 66/2013

  • 05-06 marzo 2015 ROMA, HOTEL BERNINI BRISTOL

 

Invia ad un amico
  • Captcha
<p>
	<em><strong>Per informazioni sui crediti formativi professionali contattare la segreteria ITA</strong></em></p>
Brochure stampabile Brochure stampabile
Iscrizione


RELATORI

Fabrizio Fedeli
Avvocato dello Stato
Stefano Varone
Avvocato dello Stato
Anna Corrado
Consigliere TAR Calabria
Daniela Morgante
Magistrato della Corte dei Conti

 

 

PROSSIME INIZIATIVE !

 

"GESTIONE E RESPONSABILITA' DELL'ATTIVITA' STRAGIUDIZIALE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE"

Roma, 17 e 18 Dicembre 2015

 

Consulta l'elenco corsi dell'area tematica Diritto Processuale

 

 

PROGRAMMA DEL CORSO
La gestione delle controversie in fase stragiudiziale della P.A.

le forme di risoluzione delle controversie alternative al giudizio contenzioso - le ADR Alternative Dispute Resolutions nell’ordinamento italiano
la transazione nelle controversie di diritto privato e nel diritto pubblico
il procedimento per la stipula della transazione;
rapporti con la irrinunciabilità dei diritti della P.A.
competenze dei dirigenti
ambito della discrezionalità e valutazione delle scelte della P.A.
rapporti con la funzione consultiva
l’autotutela amministrativa come forma di risoluzione delle controversie
sindacato giurisdizionale sulla scelta amministrativa di transigere o meno una lite: l’abuso del processo
i ricorsi amministrativi (gerarchico, in opposizione, al Capo dello Stato) quali strumenti deflattivi in funzione della risoluzione delle controversie
Fabrizio Fedeli

Conciliazione

spettanza e delegabilità del potere di conciliare
presupposti
tentativo obbligatorio di conciliazione nel pubblico impiego privatizzato
conciliazione negli altri settori
procedura di conciliazione
formazione dei conciliatori
vigilanza sugli organismi di conciliazione
ruolo delle camere di commercio
ruolo delle Autorità amministrative indipendenti

Mediazione
ambito applicativo
nuova disciplina della mediazione: impatto per la P.A. e per i gestori di servizi pubblici
le misure di risoluzione stragiudiziale delle controversie previste dal D.L. 132/2014, conv. in L. n. 162/2014: negoziazione assistita e trasferimento della lite in sede arbitrale
Stefano Varone

Accordo bonario

presupposti e ambito applicativo
natura giuridica
procedimento

Arbitrato
limiti
natura del lodo
mezzi di impugnazione del lodo
assoggettamento volontario della P.A. a ordinamenti, giurisdizioni e sistemi arbitrali esteri: legittimità, validità, efficacia, responsabilità. Il caso degli strumenti finanziari derivati e la posizione del Consiglio di Stato
arbitrato irrituale e controversie con la pubblica amministrazione

La risoluzione delle controversie in materia di appalti dinanzi all’AVCP (ora ANAC) ai sensi dell’art. 6, comma 7, lett. n), del Codice dei contratti pubblici
Anna Corrado

La responsabilità amministrativa da attività stragiudiziale

transazione della P.A. e azione di responsabilità amministrativa: effetti dispositivi, opponibilità al PM contabile
legittimazione e interesse ad agire del PM contabile in costanza di transazione
danno risarcibile da transazione
danno risarcibile da rifiuto di transazione
configurabilità della colpa grave
obbligazione di mezzi o di risultato?

La responsabilità per danno indiretto
configurazione
danno risarcibile
decorso della prescrizione: la giurisprudenza delle Sezioni Riunite

Il concorso di responsabilità nell’attività stragiudiziale
competenza: organi di indirizzo politico, dirigenti, funzionari, uffici tecnici, ufficio legale, rappresentante legale
ruolo e responsabilità dei consulenti esterni: presupposti del rapporto di servizio
responsabilità da attività stragiudiziale e responsabilità da fatto sottostante: l’apporto causale
legittimazione della Procura ed eventuali corresponsabili non chiamati in giudizio
configurabilità del litisconsorzio
imputazione virtuale
Daniela Morgante

 

NOTE ORGANIZZATIVE DEL CORSO
Modalità di iscrizione
Telefonare alla Segreteria ITA (011/56.11.426 - 56.24.402 - 54.04.97).
In seguito confermare l'iscrizione via fax (011/53.01.40 - 56.27.733 - 54.40.89)
o via internet (http://www.itasoi.it).
 
Quota di partecipazione individuale
Euro 1.350,00 più IVA.
La quota di partecipazione è comprensiva di documentazione, colazioni di lavoro e coffee-break.
SONO PREVISTE CONVENZIONI-ABBONAMENTI E CONDIZIONI AGEVOLATE PER ISCRIZIONI MULTIPLE.
PER INFORMAZIONI CONTATTARE LA SEGRETERIA ITA.
 
Modalità di pagamento
Versamento della quota con:
invio di assegno bancario o circolare intestato a ITA Srl;
bonifico bancario da effettuarsi presso Banca del Piemonte IBAN: IT55 D030 4801 0000 0000 0088 066
oppure presso Banca Regionale Europea - FIL. Torino 10 IBAN: IT19 B069 0601 0090 0000 0002 626

 

Data e Sede
Giovedì 5 e Venerdì 6 Marzo 2015
Roma - Hotel Bernini Bristol
Piazza Barberini, 23
 

Orario
9,00 - 13,00 / 14,00 - 17,00

 

Prenotazione alberghiera
La Segreteria ITA è a disposizione dei partecipanti per prenotazioni alberghiere a tariffe preferenziali nei limiti delle disponibilità.

 

Disdetta iscrizione
Qualora non pervenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data dell’evento verrà fatturata l'intera quota di partecipazione.
In ogni momento è possibile sostituire il partecipante.

ITA - Via Brofferio, 3 - 10121 Torino
Tel. 011/56.11.426 - Fax 011/53.01.40
www.itasoi.it - ita@itasoi.it

Iscrivitialla Newsletter