Diritto Amministrativo
PUBBLICITA', TRASPARENZA, ACCESSO AGLI ATTI E DISCIPLINA DEI SITI WEB DELLE P.A. | Corso Anticorruzione e Trasparenza

CIRCOLARE N. 1/2014 DEL MINISTRO PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E SEMPLIFICAZIONE -L. 190/2012 -D.Lgs. 33/2013 -D.Lgs. 39/2013

  • 06-07 maggio 2014 ROMA, HOTEL BERNINI BRISTOL

 

Invia ad un amico
  • Captcha
<p>
	<em><strong>Per informazioni sui crediti formativi professionali contattare la segreteria ITA</strong></em></p>
Brochure stampabile Brochure stampabile
Iscrizione


RELATORI

Stefano Toschei
Consigliere TAR Lazio
Davide D’Amico
Dirigente del MIUR, responsabile della “Bussola della Trasparenza” del Dipartimento della Funzione Pubblica - Componente OIV
Roberto Scano
Accessibility and web communication consultant - Supporto alla Direzione Generale presso Agenzia per l'Italia Digitale

 


PROGRAMMA DEL CORSO
Pubblicità, trasparenza, accesso agli atti e comunicazione istituzionale nella disciplina dei siti web delle P.A.

Trasparenza dell’attività amministrativa alla luce del decreto Brunetta e della legge anticorruzione

Impostazione normativa della prevenzione dei fenomeni corruttivi attraverso la trasparenza amministrativa

previsione di sanzioni e conseguenze personali a carico dei dirigenti e dei dipendenti in caso di mancato adempimento agli obblighi di pubblicità

Quadro dei nuovi adempimenti in materia di siti web previsti dalla legge anticorruzione (L. 190/2012). Contenuti obbligatori
organizzazione e procedimenti
rapporti di lavoro e affidamento di incarichi
appalti pubblici
concessione di ausili finanziari e attribuzione di corrispettivi (differenze e somiglianze con la previsione dell’art. 18, D.L. 83/2012)
concorsi pubblici e progressioni di carriera

Sanzioni e responsabilità
specifiche responsabilità dei responsabili del procedimento
particolari profili di danno erariale
casi di nullità o inefficacia degli atti in assenza della previa pubblicità
ipotesi ricorrenti di responsabilità civile
ipotesi di responsabilità contenute nella L. 190/2012
come operare in sede di prima applicazione della norma
conseguenze della mancata e corretta predisposizione del sito web e dell’afflusso dei dati
ANAC: le più recenti decisioni
applicazione delle circolari del Dipartimento della funzione pubblica dal gennaio 2013
collegamento con il piano trasparenza

Giurisdizione esclusiva del GA in materia di trasparenza e modifiche al Codice del processo amministrativo. Condanna per “danno da ritardo” e responsabilità amministrativa per danno erariale

Cosa resta del diritto di accesso ai documenti dopo l’operazione “trasparenza amministrativa”

trasformazione provocata dal T.U. sulla trasparenza
distinzione tra accesso ai dati, accesso ai documenti e pubblicazione dei dati
normative applicabili (L. 241/1990, Codice privacy e C.A.D.)
rapporto tra Amministrazione aperta ed accesso ai documenti
rilievo dell’art. 3, comma 30, L. 190/2012
tutela del dipendente pubblico che segnala illeciti e divieto di accesso
accesso e procedimento disciplinare
conseguenze delle norme del 2012 nei vari settori in cui si sviluppa il diritto di accesso ai documenti

Il nuovo diritto di “accesso civico”
soggetti obbligati e soggetti legittimati
modalità di formulazione dell’istanza di accesso civico
temporizzazione della procedura di accesso
limiti all’accesso
eventuale coinvolgimento di terzi nella procedura
obblighi del dirigente e del responsabile del procedimento
modalità di conclusione della procedura ed effetti
del mancato adempimento nei trenta giorni e sostituzione da parte del “super manager”
ricorso al GA in caso di silenzio-diniego

Esperibilità della class action pubblica

Responsabilità da accesso e da divulgazione di dati

“slalom” tra obbligo di pubblicazione dei dati, esercizio del diritto di accesso civico, obbligo tradizionale di consentire l’accesso ai documenti e dovere di rispetto del segreto di Stato, del segreto d’ufficio, delle disposizioni della Legge n. 241 del 1990 e del Codice della protezione dei dati personali
responsabilità disciplinare, amministrativa, civile e penale di coloro che trattano i dati
responsabilità per mancato accesso o per eccesso di dati comunicati
pubblicazione sui siti web e rischi per una inade-guata divulgazione dei dati
ripartizione della responsabilità tra componenti di organi di controllo, dirigenti, responsabili di servizio e responsabili di procedimento
ipotesi di responsabilità penale per divulgazione del segreto d’ufficio

Il nuovo giudizio di accesso dinanzi al GA
modifiche al Codice del processo amministrativo
tutela del diritto di accesso civico dinanzi al GA
tutela personale dell’interessato e dell’ente senza necessità dell’avvocato
strumenti di tutela dell’interessato e di difesa dell’ente coinvolto
esistenza di controinteressati
decisione del tribunale e obblighi di esecuzione
condanna al pagamento delle spese ed al risarcimento dei danni

Danno erariale e responsabilità amministrativa e disciplinare dei dipendenti pubblici
Stefano Toschei

Chi deve pubblicare

individuazione del Responsabile per la trasparenza
modalità di nomina del Responsabile
compiti organizzativi e procedimentali
compiti di segnalazione delle inadempienze dei dirigenti e degli uffici
rapporti con gli uffici
obblighi dei dirigenti e dei funzionari

Modalità di pubblicazione sui siti
“Linee Guida” del Garante per la privacy - Anno 2011
nuove disposizioni del C.A.D., in particolare dell’art. 68 del D.Lgs. 85/2005
nozione di dato pubblicato in formato aperto (art. 7 D.Lgs. 33/2013)
nozione di “riuso” nel Codice dell’amministrazione digitale dopo il D.L. 179/2012
pubblicità degli atti relativi ai concorsi pubblici
pubblicità degli atti relativi alle procedure ad evidenza
c.d. profilo del committente e nuovo ruolo del domicilio digitale del cittadino (art. 3-bis, D.Lgs. 82/2005)
pubblicità di moduli e formulari
comunicazione istituzionale
disciplina sull’accesso dei soggetti disabili agli strumenti informatici (L. 4/2004)

Ristrutturazione o rifacimento dei siti web  delle P.A.

Decorrenza dell’obbligo di pubblicazione e permanenza sul sito

Capacità relative ai singoli obblighi di pubblicazione dei dati


Obblighi di pubblicazione per le società partecipate ai sensi del D.Lgs. 33/2013 e dell’ultima circolare sulle partecipate del Dipartimento della Funzione pubblica
Davide D’Amico
Roberto Scano


NOTE ORGANIZZATIVE DEL CORSO
Modalità di iscrizione
Telefonare alla Segreteria ITA (011/56.11.426 - 56.24.402 - 54.04.97).
In seguito confermare l'iscrizione via fax (011/53.01.40)
o via internet (http://www.itasoi.it).
 
Quota di partecipazione individuale
Euro 1.350,00 più IVA.
La quota di partecipazione è comprensiva di documentazione, colazioni di lavoro e coffee-break.
SONO PREVISTE CONVENZIONI-ABBONAMENTI E CONDIZIONI AGEVOLATE PER ISCRIZIONI MULTIPLE.
PER INFORMAZIONI CONTATTARE LA SEGRETERIA ITA.
 
Modalità di pagamento
Versamento della quota con:
invio di assegno bancario o circolare intestato a ITA Srl;
bonifico bancario da effettuarsi presso Banca del Piemonte IBAN: IT55 D030 4801 0000 0000 0088 066
oppure presso Banca Regionale Europea - FIL. Torino 10 IBAN: IT19 B069 0601 0090 0000 0002 626

 

Data e Sede
Martedì 6 e Mercoledì 7 Maggio 2014
Roma - Hotel Bernini Bristol
Piazza Barberini, 23
 

Orario
primo giorno 9,00 - 13,00 / 14,30 - 17,00;

secondo giorno 9,00 - 13,00.

 

Prenotazione alberghiera
La Segreteria ITA è a disposizione dei partecipanti per prenotazioni alberghiere a tariffe preferenziali nei limiti delle disponibilità.

 

Disdetta iscrizione
Qualora non pervenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data dell’evento verrà fatturata l'intera quota di partecipazione.
In ogni momento è possibile sostituire il partecipante.

ITA - Via Brofferio, 3 - 10121 Torino
Tel. 011/56.11.426 - Fax 011/53.01.40
www.itasoi.it - ita@itasoi.it

Iscrivitialla Newsletter