Diritto Amministrativo
MASTER 2015 ANTICORRUZIONE | Corso Anticorruzione e Trasparenza

FORMAZIONE SPECIALISTICA NEI SETTORI AD ELEVATO RISCHIO DI FENOMENI CORRUTTIVI (ART. 1, COMMA 12, L. 190/2012)

  • 17 marzo 2015 - 1° Modulo - ROMA, HOTEL BERNINI BRISTOL
  • 18 marzo 2015 - 2° Modulo - ROMA, HOTEL BERNINI BRISTOL
  • 12 maggio 2015 3° Modulo - ROMA, HOTEL BERNINI BRISTOL
  • 13 maggio 2015  - 4° Modulo - ROMA, HOTEL BERNINI BRISTOL

 

Invia ad un amico
  • Captcha
<p>
	<br />
	<em><strong>Per informazioni sui crediti formativi professionali contattare la segreteria ITA</strong></em></p>
Brochure stampabile Brochure stampabile
Iscrizione


RELATORI

Stefano Toschei
Consigliere TAR Lazio

 


PROGRAMMA DEL CORSO
PRIMO MODULO:
AFFIDAMENTO DI COMMESSE PUBBLICHE


Il sistema delle fonti in materia di anticorruzione.
Il ruolo di ANAC nel controllo sugli appalti
ruolo recessivo della fonte legislativa
valore delle delibere dell'ANAC
valore delle circolari ANAC e AVCP
poteri dell'ANAC
controllo sugli appalti
varianti in corso d'opera
comunicazioni ex D.L. n. 66/2014
coinvolgimento dei soggetti privati
individuazione degli adempimenti imposti alle società partecipate e agli altri soggetti privati indicati come "obbligati"

Cenni sulla predisposizione e l'aggiornamento dei piani in materia di appalti
formazione del Piano triennale della prevenzione in materia di affidamento di commesse pubbliche
individuazione dei rischi e delle misure ordinarie e ulteriori
protocolli di legalità
compiti degli uffici nella reportistica periodica
adempimento del Piano da parte dei dipendenti
connessione con il Codice di comportamento

La procedura di affidamento delle commesse pubbliche, i rischi e le misure anticorruzione
le tre macrofasi
soggetti della procedura (dirigente, RUP, seggio di gara, commissioni, direzione lavori, direttore dell'esecuzione)
principi ineludibili applicabili a tutti gli affidamenti
mondo dei "sottosoglia" (CONSIP, MEPA, centrali di committenza, affidamenti ordinari e diretti)
predisposizione della legge di gara e problema dell'applicazione dell'art. 57 del Codice dei contratti pubblici
procedura di scelta del contraente e vari "rischi" (verifica dei requisiti generali, cauzioni, soccorso istruttorio successivo introdotto dal D.L. n. 90/2014, attribuzione dei punteggi, aggiudicazione, stipula del contratto e applicazione dello stand still)
rischi nella fase di esecuzione (varianti, negligenze, risoluzione, rescissione, rinegoziazione dei contratti, proroghe e rinnovi)
compiti dei dipendenti in caso di ricorso al giudice amministrativo e a quello civile
responsabilità del dipendente e della commissione

Pubblicità e trasparenza
accesso agli atti di gara
pubblicazione dei dati sul sito web ai sensi del Codice della trasparenza
tutela della privacy
accesso civico e responsabilità

SECONDO MODULO:
CONCORSI E PROGRESSIONI IN CARRIERA


Il sistema delle fonti in materia di anticorruzione il ruolo dell’ANAC nel controllo sulle selezioni per l'arruolamento nel pubblico impiego e per lo sviluppo di carriera dei dipendenti pubblici
coesistenza della fonte legislativa con fonti di altra natura
puntualizzazioni ed orientamenti dell'ANAC in materia

Cenni sulla predisposizione e l'aggiornamento dei piani in materia di concorsi e selezioni per l'attribuzione di incarichi
formazione del Piano triennale della prevenzione in materia di concorsi e assunzione di personale, in materia di attribuzione di incarichi dirigenziali, a collaboratori, consulenti ed esperti
individuazione dei rischi e delle misure ordinarie e ulteriori
compiti degli uffici nella reportistica periodica
adempimento del Piano da parte dei dipendenti
connessione con il Codice di comportamento

La procedura di concorso e quella di attribuzione degli incarichi
concorsi per l'assunzione
concorsi per la progressione di carriera
selezioni per la progressione economica
selezioni per l'attribuzione di incarichi ex art. 7 D.Lgs. n. 165/2001
struttura bifasica della procedura
soggetti della procedura (dirigente, responsabile del procedimento, commissioni)
principi ineludibili applicabili a ogni tipo di selezione di personale
predisposizione del bando di concorso o di selezione
procedura, rischi e misure: domanda e manifestazione di interesse, test di ammissione, prove scritte ed orali, attribuzione dei punteggi e criteri, comunicazioni anche telematiche)
compiti dei dipendenti in caso di ricorso al giudice amministrativo e a quello del lavoro
responsabilità del dipendente e della commissione

Pubblicità e trasparenza
accesso agli atti della procedura
pubblicazione dei dati sul sito web ai sensi del Codice della trasparenza
tutela della privacy
accesso civico e responsabilità

TERZO MODULO:
ATTRIBUZIONE DI VANTAGGI ECONOMICI E BENEFICI


Il sistema delle fonti in materia di anticorruzione il ruolo di ANAC nel controllo sull'attività delle amministrazioni
individuazione delle fonti disciplinanti il settore
orientamenti e segnalazioni dell'ANAC in materia
sovvenzioni contributi e sussidi a soggetti privati ed enti  pubblici
coinvolgimento delle società "in mano pubblica"

Cenni sulla predisposizione e l'aggiornamento dei piani in materia di attribuzione di vantaggi economici
formazione del Piano triennale della prevenzione in materia di attribuzione di vantaggi economici
individuazione dei rischi e delle misure ordinarie e ulteriori
compiti degli uffici nella reportistica periodica
adempimento del Piano da parte dei dipendenti
connessione con il Codice di comportamento

La procedura di affidamento delle concessioni, contributi, benefici e vantaggi economici comunque denominati
ambito di applicazione delle norme e individuazione delle procedure ex art. 12 L. n. 241/1990
soggetti della procedura (dirigente, responsabile del procedimento, commissioni)
principi ineludibili applicabili a tutti i procedimenti di attribuzione
obbligo della selezione pubblica e della pubblicità
predisposizione del bando di selezione
procedura di scelta del beneficiario e i vari "rischi"
rischi nella fase di pagamento
compiti dei dipendenti in caso di ricorso al giudice amministrativo e a quello civile
responsabilità del dipendente e della commissione

Pubblicità e trasparenza
accesso agli atti
pubblicazione dei dati sul sito web ai sensi del Codice della trasparenza
tutela della privacy
accesso civico e responsabilità

QUARTO MODULO:
AUTORIZZAZIONI E CONCESSIONI


Il sistema delle fonti in materia di anticorruzione.
Il ruolo di ANAC nel controllo sulle autorizzazioni e sulle concessioni
variegato mondo della fonti disciplinanti la materia
orientamenti e delibere dell'ANAC
strumenti di controllo dell'ANAC e degli enti
coinvolgimento dei soggetti privati destinatario dell'atto di vantaggio nel sistema anticorruzione
coinvolgimento delle società partecipate e agli altri soggetti privati nel rilascio di autorizzazioni e concessioni

Cenni sulla predisposizione e l'aggiornamento dei piani in materia di autorizzazioni e concessioni
formazione del Piano triennale della prevenzione in materia di procedimenti amministrativi in genere
individuazione dei rischi e delle misure ordinarie e ulteriori nel rilascio di autorizzazioni e concessioni
compiti degli uffici nella reportistica periodica
adempimento del Piano da parte dei dipendenti
connessione con il Codice di comportamento

I procedimenti amministrativi, le autorizzazioni e le concessioni, i rischi e le misure anticorruzione
struttura a quattro fasi e quelle "abbreviate"
soggetti della procedura (dirigente, responsabile del procedimenti, uffici ed enti che rendono pareri o valutazioni tecniche)
fase preliminare e fase istruttoria (valutazione interessi pubblici e valutazione interessi privati)
obbligo di integrazione documentale
ipotesi di conferenza di servizi e criticità del coinvolgimento di altri enti
partecipazione dell'interessato e il suo coinvolgimento effettivo nell'istruttoria
fase conclusiva e quella integrativa dell'efficacia
casi di silenzio assenso
compiti dei dipendenti in caso di ricorso al giudice amministrativo e a quello civile
responsabilità del dirigente e del responsabile del procedimento

Pubblicità e trasparenza
accesso agli atti durante e a conclusione del procedimento
pubblicazione dei dati sul sito web ai sensi del Codice della trasparenza
tutela della privacy
accesso civico e responsabilità

 

NOTE ORGANIZZATIVE DEL CORSO
Modalità di iscrizione
Telefonare alla Segreteria ITA (011/56.11.426 - 56.24.402 - 54.04.97).
In seguito confermare l'iscrizione via fax (011/53.01.40)
o via internet (http://www.itasoi.it).
 
Quota di partecipazione individuale
1 modulo: Euro 950,00 più IVA.
2 moduli: Euro 1.450,00 più IVA
3 moduli: Euro 1.850,00 più IVA

4 moduli: Euro 2.150,00 più IVA
La quota di partecipazione è comprensiva di documentazione, colazioni di lavoro e coffee-break.
SONO PREVISTE CONVENZIONI-ABBONAMENTI E CONDIZIONI AGEVOLATE PER ISCRIZIONI MULTIPLE.
PER INFORMAZIONI CONTATTARE LA SEGRETERIA ITA.
 
Modalità di pagamento
Versamento della quota con:
invio di assegno bancario o circolare intestato a ITA Srl;
bonifico bancario da effettuarsi presso Banca del Piemonte IBAN: IT55 D030 4801 0000 0000 0088 066
oppure presso Banca Regionale Europea - FIL. Torino 10 IBAN: IT19 B069 0601 0090 0000 0002 626

 

Data e Sede
Martedì 17 Marzo 2014
Mercoledì 18 Marzo 2014
Martedì 12 Maggio 2015
Mercoledì 13 Maggio 2015

Roma - Hotel Bernini Bristol
Piazza Barberini, 23
 

Orario
9,00 - 13,00 / 14,30 - 17,00
.
 

Prenotazione alberghiera
La Segreteria ITA è a disposizione dei partecipanti per prenotazioni alberghiere a tariffe preferenziali nei limiti delle disponibilità.

 

Disdetta iscrizione
Qualora non pervenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data dell’evento verrà fatturata l'intera quota di partecipazione.
 In ogni momento è possibile sostituire il partecipante.

ITA - Via Brofferio, 3 - 10121 Torino
Tel. 011/56.11.426 - Fax 011/53.01.40
www.itasoi.it - ita@itasoi.it

Iscrivitialla Newsletter