Diritto Amministrativo
LA GESTIONE DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI DOPO LA RIFORMA MADIA | Corso Diritto Amministrativo

SCIA 1 E 2 -CONFERENZA DI SERVIZI -SILENZIO ASSENSO -SVOLGIMENTO DEL PROCEDIMENTO ORDINARIO E TELEMATICO

  • 06-07 aprile 2017 ROMA, AMBASCIATORI PALACE HOTEL

 

Invia ad un amico
  • Captcha
<p>
	<em><strong>Per informazioni sui Crediti Formativi Professionali contattare la Segreteria ITA</strong></em></p>
Brochure stampabile Brochure stampabile
Iscrizione


RELATORI

Stefano Toschei
Consigliere Tar Lazio
Fabrizio Fedeli
Avvocato dello Stato
Stefano Castiglione
Consigliere della Corte di conti

 

PROGRAMMA DEL CORSO
Esame di tutti gli interventi della riforma Madia sulla Legge 241/1990

Ricostruzione degli istituti della legge del 1990 dall’avvio del procedimento all’adozione del provvedimento finale

La partecipazione al procedimento “a distanza” e l’istruttoria telematica

Nuovi compiti e responsabilità di dirigenti e funzionari responsabili di procedimento

Obblighi e gestione del fascicolo procedimentale elettronico

avvio del procedimento in formato elettronico
protocollo informatico automatico, custodia di dati, documenti e informazioni e oneri in materia di accesso e di trasparenza in genere

Problematiche inerenti alla durata del procedimento ed al silenzio-inadempimento

La gestione degli sportelli unici (SUAP, SUE, ecc.) e rapporti tra segnalante, amministrazione competente e le altre amministrazioni coinvolte

Gli interventi normativi delle c.d. SCIA1 e SCIA2

La nuova conferenza di servizi ed il rapporto con la disciplina sui pareri e le valutazioni tecniche (artt. 16 e 17)

Il silenzio-assenso tra amministrazioni (art. 17-bis)

Il silenzio-assenso generalizzato nei procedimenti ad istanza di parte e i casi di esclusione (art. 20)

L’impatto delle elencazioni ai sensi del D.Lgs. 222/2016

Il nuovo volto dell’autotutela amministrativa (annullamento d’ufficio e revoca)

Forme di responsabilità per coloro che svolgono il procedimento (in particolare i casi del “conflitto di interessi” e del mancato esercizio dell’autotutela)
Stefano Toschei

Il risarcimento del ritardo

la disciplina di cui all’art. 2 bis, L. 241/1990
le modifiche introdotte dal D.L. 21 giugno 2013, n. 69
il tempo come bene della vita: la risarcibilità del “mero ritardo”
recenti chiarimenti del Consiglio di Stato: Consiglio di Stato sez. IV  28 dicembre 2016 n. 5497
il comma 1-bis e l’indennizzo da ritardo: presupposti applicativi
le linee guida del Ministero per la Pubblica Amministrazione del 9/1/2014 “Linee guida per l'applicazione dell'indennizzo da ritardo nella conclusione dei procedimenti ad istanza di parte”
responsabilità disciplinare e dirigenziale per ritardata adozione dell’atto: le circolari del Dipartimento della funzione pubblica sul rispetto dei termini
l’assicurabilità dei rischi da ritardo nei procedimenti amministrativi
Fabrizio Fedeli

La responsabilità erariale

Giudizi di responsabilità per danno erariale

il rapporto di servizio
dolo e colpa grave
il danno: patrimoniale (diretto e indiretto) e non patrimoniale (danno all’immagine)

Obiettivi ed impatto del Nuovo Codice della Giustizia Contabile (D.Lgs. 174/2016) con particolare riferimento alla fase pre processuale
denuncia di danno
attività istruttoria del pubblico ministero (audizioni, richieste istruttorie, deleghe, ordini di esibizione…)
attività preprocessuale di parte
Stefano Castiglione


NOTE ORGANIZZATIVE DEL CORSO
Modalità di iscrizione
Telefonare alla Segreteria ITA (011/56.11.426 - 56.24.402 - 54.04.97).
In seguito confermare l'iscrizione via fax (011/53.01.40)
o via internet (http://www.itasoi.it).
 

Quota di partecipazione individuale
Euro 1.250,00 più IVA.
La quota di partecipazione è comprensiva di documentazione, colazione di lavoro e coffee-break.
SONO PREVISTE CONVENZIONI-ABBONAMENTI E CONDIZIONI AGEVOLATE PER ISCRIZIONI MULTIPLE.
PER INFORMAZIONI CONTATTARE LA SEGRETERIA ITA
 

Modalità di pagamento
Versamento della quota con:
invio di assegno bancario o circolare intestato a ITA Srl;
bonifico bancario da effettuarsi presso Banca del Piemonte IBAN: IT55 D030 4801 0000 0000 0088 066
oppure presso UBI Banca Spa - FIL. Torino 10 IBAN: IT56 o031 1101 0080 0000 0002 626


Data e Sede
Giovedì 6 e Venerdì 7 Aprile 2017

Roma - Ambasciatori Palace Hotel
Via V. Veneto, 62
 

Orario
primo giorno: 9,00 - 13,00 / 14,30 - 17,00;
secondo giorno: 9,00 - 13,00.
 

Prenotazione alberghiera
La Segreteria ITA è a disposizione dei partecipanti per prenotazioni alberghiere a tariffe preferenziali nei limiti delle disponibilità.
 

Disdetta iscrizione
Qualora non pervenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data dell’evento verrà fatturata l'intera quota di partecipazione.
In ogni momento è possibile sostituire il partecipante.

ITA - Via Brofferio, 3 - 10121 Torino
Tel. 011/56.11.426 - Fax 011/53.01.40
www.itasoi.it - ita@itasoi.it

Iscrivitialla Newsletter