Lavoro Pubblico
L’OBBLIGO DI RECUPERO DELLE SOMME INDEBITAMENTE PERCEPITE DAI DIPENDENTI PUBBLICI | Corso Lavoro Pubblico

  • 09 giugno 2015 ROMA, AMBASCIATORI PALACE HOTEL

 

Invia ad un amico
  • Captcha
Brochure stampabile Brochure stampabile
Iscrizione


RELATORI

Gianluca Bertagna
Consulente in gestione del personale

 


PROGRAMMA DEL CORSO
L’indebito oggettivo nel lavoro pubblico

i problemi fondamentali circa il pagamento di somme non dovute al lavoratore
nullità del pagamento per difetto di causa: errore quale presupposto dell’indebito o indebito quale ipotesi di arricchimento senza causa
l’obbligazione restitutoria, la posizione dell’accipiens di buona fede e di mala fede
la prescrizione del credito nascente dall’indebito
il recupero dell’indebito quale diritto soggettivo della Pubblica Amministrazione a carattere non rinunciabile
doverosità del recupero delle somme indebitamente corrisposte e profili di responsabilità erariale per il mancato recupero
messa in mora del dipendente e modalità di recupero delle somme indebitamente erogate

Le responsabilità del dirigente/funzionario per mancato recupero di capitale e interessi o per scaduti termini prescrizionali

I diversi tipi di indebito oggettivo sulle retribuzioni dei dipendenti

trattamento fondamentale
trattamento accessorio
i principali “errori” segnalati dal MEF durante le Ispezioni presso gli enti
le sentenze della Corte dei conti sull’indebito oggettivo

Il danno da errori del trattamento accessorio
modalità “ordinarie” e novità del D.L. 16/2014 per regioni ed enti locali
indebito oggettivo
compensazione
transazione
l’utilizzo dei Piani di razionalizzazione per compensare gli errori

Somme indebite: aspetti economici, fiscali, previdenziali e l’impatto sulla busta paga
la quantificazione dell’importo da restituire tra capitale e interessi
i limiti al prelievo del datore di lavoro
il tetto del soddisfacimento dei normali bisogni di vita del dipendente
i termini di prescrizione: differenze tra somme del dipendente e somme all’ente previdenziale
principio generale: rimborso al netto o al lordo?
l’imponibilità previdenziale e fiscale del recupero dell’indebito
è possibile compensare “crediti con debiti” del lavoratore?
dipendente ancora in servizio: come procedere
dipendente non più in servizio: come procedere
la contribuzione previdenziale
le trattenute Irpef: come operare concretamente
le addizionali comunali e regionali
l’IRAP: cosa avviene quando si recupera una somma indebita
L’INAIL: modalità di gestione del recupero dei contributi precedentemente versati


NOTE ORGANIZZATIVE DEL CORSO
Modalità di iscrizione
Telefonare alla Segreteria ITA (011/56.11.426 - 56.24.402 - 54.04.97).
In seguito confermare l'iscrizione via fax (011/53.01.40 - 56.27.733 - 54.40.89)
o via internet (http://www.itasoi.it).
 
Quota di partecipazione individuale
Euro 900,00 più IVA.
La quota di partecipazione è comprensiva di documentazione, colazioni di lavoro e coffee-break.
SONO PREVISTE CONVENZIONI-ABBONAMENTI E CONDIZIONI AGEVOLATE PER ISCRIZIONI MULTIPLE.
PER INFORMAZIONI CONTATTARE LA SEGRETERIA ITA.
 
Modalità di pagamento
Versamento della quota con:
invio di assegno bancario o circolare intestato a ITA Srl;
bonifico bancario da effettuarsi presso Banca del Piemonte IBAN: IT55 D030 4801 0000 0000 0088 066
oppure presso Banca Regionale Europea - FIL. Torino 10 IBAN: IT19 B069 0601 0090 0000 0002 626


Data e Sede
Martedì 9 Giugno 2015
Roma - Ambasciatori Palace Hotel
Via V. Veneto, 62


Orario
9,00 - 13,00 / 14,30 - 17,00

 

Prenotazione alberghiera
La Segreteria ITA è a disposizione dei partecipanti per prenotazioni alberghiere a tariffe preferenziali nei limiti delle disponibilità.

 

Disdetta iscrizione
Qualora non pervenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data dell’evento verrà fatturata l'intera quota di partecipazione.
In ogni momento è possibile sostituire il partecipante.

ITA - Via Brofferio, 3 - 10121 Torino
Tel. 011/56.11.426 - Fax 011/53.01.40
www.itasoi.it - ita@itasoi.it

Iscrivitialla Newsletter