Diritto Amministrativo
DEMANIO MARITTIMO | Corso Diritto Amministrativo

LE NOVITA’ IN TEMA DI RILASCIO E RINNOVO DELLE CONCESSIONI DEMANIALI MARITTIME

  • 09-10 novembre 2015 ROMA, AMBASCIATORI PALACE HOTEL

 

Invia ad un amico
  • Captcha
<p>
	<strong>Per informazioni sui Crediti Formativi Professionali contattare la Segreteria ITA</strong></p>
Brochure stampabile Brochure stampabile
Iscrizione


RELATORI

Stefano Toschei
Consigliere TAR Lazio

 

PROGRAMMA DEL CORSO
Concessioni demaniali marittime: fonti normative

fonti generali (L. 241/90), di settore (cod. nav.) e disposizioni speciali di diritto della navigazione (art. 18, L. 84/94; D.P.R. 509/97), L. 124/2015
problema dell’applicabilità o meno del codice dei contratti pubblici
dialettica delle competenze tra Stato e regioni
competenza legislativa in materia di procedimento amministrativo, diritto della navigazione, concessioni demaniali
delegificazione dei procedimenti amministrativi: riflessi nel settore demaniale (potestà regolamentare statale e regionale)
le novità della Direttiva sull’aggiudicazione dei contratti di concessione (2014/23/UE) e l’iter di recepimento

La trasparenza nel rilascio delle concessioni demaniali e l'obbligo della selezione

Obblighi di pubblicazione dei dati nel sito web

Le fasi del procedimento amministrativo per il rilascio di concessioni dei beni demaniali marittimi

conseguenze (anche organizzative per gli uffici competenti) legate al procedimento amministrativo telematico e alle disposizioni in materia recate dalla L. 190/2012
fase di iniziativa
peculiarità del procedimento demaniale marittimo: l’istanza di parte
fase istruttoria
problematiche del principio di trasparenza e della concorrenza: la pubblicità dell’istanza e le sue forme
competenze e responsabilità del responsabile del procedimento
competenza ad adottare il provvedimento concessiorio alla luce delle difficoltà applicative della c.d. separazione delle competenze
delega di firma e di competenza
fase decisoria
generalizzazione del ricorso alla conferenza di servizi e peculiarità dopo la L. 122 del 2010
praticabilità degli accordi sostitutivi o integrativi
determinazione finale della conferenza di servizi (rapporti con i procedimenti connessi e autotutela)
diniego della concessione: per autonoma determina-zione dell’autorità procedente; in esito a conferenza di servizi; motivazione del diniego
fase integrativa dell’efficacia
sottoscrizione del disciplinare di concessione e dell’atto di approvazione della concessione
il controllo, ove previsto
comunicazione del provvedimento
esercizio del potere di autotutela

Vizi degli atti e conseguenze giudiziali
vizi dell'atto di concessione e del disciplinare
tutela giudiziale
obblighi e oneri degli Uffici in sede di supporto all'Avvocatura nella difesa giudiziale
criticità della condanna alle spese e della condanna al risarcimento del danno
conseguenze in tema di danno erariale e di responsabilità disciplinare dopo la c.d. riforma Brunetta
L'accesso agli atti nell'operazione di affidamento delle concessioni demaniali marittime
obbligo di accesso e tutela della riservatezza
accesso e tutela giudiziale
nuovo diritto di accesso civico, tutelato anche dinanzi al giudice amministrativo

Principi fondamentali del procedimento amministrativo e ruolo del RUP nell’attuale quadro normativo

La partecipazione nei procedimenti per il rilascio di concessioni demaniali marittime

comunicazione di avvio del procedimento
facoltà di intervenire nel procedimento
diritto di prendere visione degli atti del procedimento
diritto di presentare memorie scritte e documenti
preavviso di rigetto
stipulazione di accordi procedimentali e sostitutivi

La semplificazione nei procedimenti per il rilascio di concessioni demaniali marittime anche alla luce della L. 124/2015
conferenza di servizi
tipologia di conferenze (istruttoria/decisoria)
ambito di applicazione della conferenza di servizi (procedimenti connessi, subprocedimenti)
procedimento della conferenza di servizi: organizzazione, funzionamento e tempi, formazione della determinazione finale, provvedimento finale
autotutela
profili processuali
(in)applicabilità della D.I.A. e del silenzio assenso alle concessioni di beni demaniali marittimi

Le previsioni della Legge 190/2012 sull’anticorruzione
affidamento di commesse pubbliche
ruolo e obbligo di astensione del RUP (art. 6-bis L. 241/1990)
nuove incompatibilità della commissione di gara (art. 35-bis D.Lgs. 165/2001)
la problematica della rotazione degli incarichi


NOTE ORGANIZZATIVE DEL CORSO
Modalità di iscrizione
Telefonare alla Segreteria ITA (011/56.11.426 - 56.24.402 - 54.04.97).
In seguito confermare l'iscrizione via fax (011/53.01.40)
o via internet (http://www.itasoi.it).
 

Quota di partecipazione individuale
Euro 1.450,00 più IVA.
La quota di partecipazione è comprensiva di documentazione, colazioni di lavoro e coffee-break.
SONO PREVISTE CONVENZIONI-ABBONAMENTI E CONDIZIONI AGEVOLATE PER ISCRIZIONI MULTIPLE.
PER INFORMAZIONI CONTATTARE LA SEGRETERIA ITA
 

Modalità di pagamento
Versamento della quota con:
invio di assegno bancario o circolare intestato a ITA Srl;
bonifico bancario da effettuarsi presso Banca del Piemonte IBAN: IT55 D030 4801 0000 0000 0088 066
oppure presso Banca Regionale Europea - FIL. Torino 10 IBAN: IT19 B069 0601 0090 0000 0002 626
 

Data e Sede
Lunedì 9 e Martedì 10 Novembre 2015

Roma - Ambasciatori Palace Hotel
Via V. Veneto, 62


Orario
9,00 - 13,00 / 14,30 - 17,00.
 

Prenotazione alberghiera
La Segreteria ITA è a disposizione dei partecipanti per prenotazioni alberghiere a tariffe preferenziali nei limiti delle disponibilità.
 

Disdetta iscrizione
Qualora non pervenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data dell’evento verrà fatturata l'intera quota di partecipazione.
In ogni momento è possibile sostituire il partecipante.

ITA - Via Brofferio, 3 - 10121 Torino
Tel. 011/56.11.426 - Fax 011/53.01.40
www.itasoi.it - ita@itasoi.it

Iscrivitialla Newsletter