Diritto Amministrativo
CONTRATTI PUBBLICI AFFIDATI SENZA GARA: LE IPOTESI CONSENTITE DALLA LEGGE

Anche alla luce delle novità introdotte dal DL 133/14 “sblocca Italia”

  • 01-02 dicembre 2014 ROMA, HOTEL BERNINI BRISTOL

 

Invia ad un amico
  • Captcha
<p>
	<em><strong>Per informazioni sui Crediti Formativi contattare la Segreteria ITA</strong></em></p>
Brochure stampabile Brochure stampabile
Iscrizione


RELATORI

Laura Maceroni
Avvocato Amministrativista in Roma

 

PROGRAMMA DEL CORSO

La procedura negoziata e il sistema in economia

La procedura negoziata: principi generali

la procedura negoziata come eccezione all’evidenza pubblica
i principi dell'evidenza pubblica e le deroghe ammesse dall'ordinamento
caratteri generali della procedura (il principio di libertà delle forme)
l’evoluzione della procedura negoziata nel recente orientamento della giurisprudenza

La procedura negoziata con confronto concorrenziale e l’affidamento diretto
analisi della casistica individuata dagli art. 56 e 57 D.Lgs. 163/06
le fattispecie comuni a lavori, forniture e servizi e le fattispecie tipiche
l’art. 122, comma 7 del codice appalti: procedura negoziata per i lavori pubblici fino a 500.000,00 Euro, tra 500.000,00 e 1 mln di euro
la procedura negoziata diretta e la procedura negoziata plurima
le modalità procedimentali della negoziata: principi fondamentali
la motivazione del ricorso alla procedura negoziata: la delibera a contrarre e l’individuazione del RUP; la responsabilità amministrativa
la gestione della procedura: selezione degli operatori e negoziazione

La procedura negoziata per l’affidamento dei lavori: le novità dello “sblocca Italia” (DL 133/14)
interventi di estrema urgenza in materia di vincolo idrogeologico, di normativa antisismica, di messa in sicurezza degli edifici scolastici, tutela ambientale e del patrimonio culturale
la procedura da seguire per i lavori di importo inferiore alla soglia comunitaria
le ulteriori semplificazioni
la riduzione dei termini
l’affidamento a cura del responsabile del procedimento
l’invito a tre operatori economici

L’affidamento diretto nel cottimo fiduciario
analisi della normativa di riferimento: l’art. 125
l’amministrazione diretta e il cottimo fiduciario
il ruolo del RUP nel sistema in economia
l’affidamento diretto sotto i 40.000 euro ad opera del RUP
il provvedimento che individua oggetto e limiti di spesa delle singole voci
la natura del provvedimento e l’obbligo di adozione per l’affidamento in economia
procedura di affidamento

I contratti esclusi, i contratti parzialmente esclusi di cui all’all. IIB e i contratti estranei
il secondo titolo della I parte del codice appalti: definizione di contratti esclusi dall’applicazione del codice: casistica
i contratti parzialmente esclusi. L’allegato IIB: analisi e ricostruzione
i contratti estranei: Adunanza Plenaria 16/2011
l’art. 27 del codice appalti: i principi applicabili agli affidamenti dei contratti esclusi

Altre ipotesi di affidamento diretto
il rinnovo e la proroga dei contratti: differenze e similitudini
il rinnovo e la proroga come fattispecie di procedura negoziata
ipotesi legittimanti: analisi della casistica alla luce della giurisprudenza amministrativa e contabile
l’art. 57, comma 5, lett. b) del D.Lgs. 163/06
l’art. 125, comma 10, lett. c)
il rinnovo dei contratti di rilevanza nazionale e comunitaria: profili comuni e differenze
gli affidamenti mediante cottimo: divieto di rinnovo
la proroga: proroga tecnica
la proroga nelle more dell’indizione della gara

Eventuali conseguenze e responsabilità in caso di affidamento diretto
l’avviso volontario per la trasparenza preventiva ex art. 79 bis codice appalti
impugnazione dell’affidamento: termini e legittimazione ad agire
la dichiarazione di inefficacia del contratto
le responsabilità in caso di dichiarazione di inefficacia
le responsabilità connesse alle procedure negoziate dopo la L. 190/2012 (cd legge anticorruzione )
i regimi di responsabilità:
responsabilità civile
responsabilità amministrativa
responsabilità penale
responsabilità dirigenziale

NOTE ORGANIZZATIVE DEL CORSO
Modalità di iscrizione
Telefonare alla Segreteria ITA (011/56.11.426 - 56.24.402 - 54.04.97).
In seguito confermare l'iscrizione via fax (011/53.01.40)
o via internet (http://www.itasoi.it).

Quota di partecipazione individuale
Euro 1.400,00 più IVA.
La quota di partecipazione è comprensiva di documentazione, colazioni di lavoro e coffee-break.
SONO PREVISTE CONVENZIONI-ABBONAMENTI E CONDIZIONI AGEVOLATE PER ISCRIZIONI MULTIPLE.
PER INFORMAZIONI CONTATTARE LA SEGRETERIA ITA.

Modalità di pagamento
Versamento della quota con:
  • invio di assegno bancario o circolare intestato a ITA Srl;
  • bonifico bancario da effettuarsi presso Banca del Piemonte IBAN: IT55 D030 4801 0000 0000 0088 066
  • oppure presso Banca Regionale Europea - FIL. Torino 10 IBAN: IT19 B069 0601 0090 0000 0002 626

 

Date e Sedi
Lunedì 1 e Martedì 2 Dicembre 2014
Roma - Hotel Bernini Bristol
Piazza Barberini, 23

Orario
9,00 - 13,00 / 14,00 - 17,00

 

Prenotazione alberghiera
La Segreteria ITA è a disposizione dei partecipanti per prenotazioni alberghiere a tariffe preferenziali nei limiti delle disponibilità.


Disdetta iscrizione
Qualora non pervenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data dell’evento verrà fatturata l'intera quota di partecipazione.
 In ogni momento è possibile sostituire il partecipante.

ITA - Via Brofferio, 3 - 10121 Torino
Tel. 011/56.11.426 - Fax 011/53.01.40
www.itasoi.it - ita@itasoi.it

Iscrivitialla Newsletter