Credito, Finanza, Assicurazioni
COME RECUPERARE I CREDITI | Corso Credito e Finanza

TITOLI ESECUTIVI -PIGNORAMENTO IMMOBILIARE E PRESSO TERZI -DICHIARAZIONE DEL TERZO -PIGNORAMENTO DEL TESORIERE -PIGNORAMENTO DI STIPENDI E PENSIONI -NUOVO INTERVENTO DEI CREDITORI -OPPOSIZIONI E SOSPENSIONI

 

Invia ad un amico
  • Captcha
<p>
	<em><strong>Per informazioni sui crediti formativi professionali contattare la segreteria ITA</strong></em></p>
Brochure stampabile Brochure stampabile
Iscrizione


RELATORI

Cosimo D’Arrigo
Consigliere presso la Corte Suprema di Cassazione

 


data e sede del corso da definirsi

PROGRAMMA DEL CORSO
Le scritture private autenticate come nuova tipologia di titolo esecutivo

limiti alla rilevanza delle scritture private autenticate come titolo esecutivo: obbligazioni pecuniarie e eccezioni relative al rapporto sottostante
scritture private autenticate unilaterali: riconoscimento di debito e piano di rientro
scritture private autenticate e decreto ingiuntivo: è possibile la duplicazione dei titoli esecutivi?
differenze fra l’azione esecutiva intrapresa in forza di una scrittura privata autenticata o di un decreto ingiuntivo: il problema dell’ipoteca giudiziale

Il contenuto dell’atto di pignoramento
invito al debitore ad eleggere domicilio o dichiarare la residenza e successive notifiche e comunicazioni
avvertimento al debitore relativo alla conversione del pignoramento
conseguenze dell’inosservanza delle nuove prescrizioni

Il c.d. pignoramento “inquisitorio”
nuovi poteri dell’ufficiale giudiziario
consultazione di banche dati
dichiarazioni del debitore circa l’esistenza di beni e diritti utilmente pignorabili
pignoramento contro un imprenditore commerciale: acquisizione e analisi delle scritture contabili e loro utilizzabilità in altra sede

Il pignoramento immobiliare
forma e contenuto dell’atto
frutti dei beni pignorati
documentazione “ipocatastale”: novità introdotte dalla riforma
pignoramenti successivi
pignoramento contro il terzo proprietario
pignoramento di beni indivisi: vendita pro quota e divisione giudiziale
beni acquistati dai coniugi in comunione legale alla luce della più recente giurisprudenza della Cassazione

La custodia degli immobili pignorati
il debitore come custode dell’immobile: limiti alla nomina e tempi del rilascio
nomina di un soggetto diverso come custode: casi e tempi
compiti e obblighi del custode
la liberazione coattiva dell’immobile: chi provvede?

La vendita degli immobili pignorati
operazioni preliminari alla vendita: fissazione dell’udienza di comparizione delle parti, avvisi e stima dell’immobile
vendita con incanto e senza incanto: novità introdotte dalla riforma
offerte dopo l’incanto
asta deserta
mutuo per l’acquisto alle vendite giudiziarie: problemi e soluzioni
delega delle operazioni di vendita ai professionisti di cui all’art. 591-bis c.p.c.

Il pignoramento presso terzi
oggetto del pignoramento
limite massimo alle somme accantonabili
competenza territoriale
efficacia e perfezionamento dell’atto di pignoramento presso terzi

La dichiarazione del terzo pignorato
individuazione del momento cui riferire il contenuto della dichiarazione
dichiarazione a mezzo di lettera raccomandata o PEC
dichiarazione in udienza
obbligo di dichiarare i vincoli preesistenti (sequestri, cessioni, precedenti pignoramenti)
pignoramento del prezzo di appalti di opere pubbliche

La omessa dichiarazione del terzo pignorato
omessa dichiarazione e presunzione di non contestazione
la differente disciplina nel caso di pignoramento di stipendio
il credito ammesso "nei termini indicati dal creditore"
i problemi operativi nel caso di pignoramento generico
poteri suppletivi del giudice
ordinanza di assegnazione e opposizione
limiti alla tutela del terzo pignorato

La contestazione della dichiarazione del terzo
natura sommaria del nuovo giudizio di accertamento dell’obbligo del terzo pignorato
i poteri officiosi del giudice
è necessaria una contestazione specifica da parte del creditore?
esiste ancora il litisconsorzio necessario con il debitore esecutato?
il regime probatorio
opposizione agli atti esecutivi e limiti di tutela del terzo pignorato

Il pignoramento presso il tesoriere degli enti pubblici
termine dilatorio in favore della P.A. previsto dall’art. 14 del D.L. 669/1996 e successive modifiche
sistema della “tesoreria unica” di cui alla L. 720/84
esecuzione contro le Aziende Unità Sanitarie Locali
esecuzione forzata contro gli Enti Locali (art. 159 T.U. D.Lgs. 267/2000)
regime di impignorabilità a seguito della sentenza Corte Cost. n. 211/2003: oneri probatori e rilevabilità d’ufficio
legittimazione del tesoriere ad eccepire l’impignorabilità dei crediti
pignorabilità dell’anticipazione di cassa

Il pignoramento di pensioni e stipendi
pignoramento di crediti futuri
limitata pignorabilità delle retribuzioni e delle altre indennità connesse al rapporto di lavoro
disciplina di cui all’art. 545 c.p.c. ed al DPR 180/50
pronunce di incostituzionalità dell’art. 2, DPR 180/50
nuova disciplina di cui alla Legge Finanziaria 2005
pignorabilità di altri emolumenti (gettoni di presenza, compensi dei medici di base, ecc.)
problema del pignoramento del trattamento di fine rapporto alla luce della L. 296/2006
coesistenza e concorrenza di pignoramenti, sequestri e cessioni
pignoramenti successivi: cosiddetto “accodamento”
pignoramento di pensioni nella giurisprudenza della Corte Costituzionale

La nuova disciplina dell’intervento dei creditori
par condicio creditorum
presupposti oggettivi per l’intervento
limiti all’intervento senza titolo esecutivo
scritture contabili dell’imprenditore: esemplificazioni
udienza di riconoscimento dei crediti
oneri processuali dell’interveniente contestato senza titolo
intervento tempestivo e tardivo
estensione del pignoramento a seguito di intervento

L’opposizione all’esecuzione
distinzione fra opposizioni pre-esecutive ed esecutive
rilevanza della distinzione fra titoli esecutivi giudiziali e non giudiziali
opposizione a precetto e sospensione dell’esecutività del titolo
struttura “bifasica” dell’opposizione all’esecuzione: fase camerale e giudizio di merito
introduzione del giudizio di merito
tendenziale “stabilità” del provvedimento di sospensione

L’opposizione agli atti esecutivi
distinzione fra opposizione all’esecuzione e opposi-zione agli atti esecutivi
termine per proporre l’opposizione agli atti esecutivi
opponibilità dei provvedimenti del giudice dell'esecuzione
c.d. “nullità a catena”
inesistenza dell’atto esecutivo

La sospensione dell’esecuzione
sospensione “interna” ed “esterna” della procedura esecutiva
presupposti per la sospensione “interna”
reclamabilità dell’ordinanza di sospensione
estinzione del giudizio a seguito di sospensione su istanza del debitore (c.d. estinzione breve) nella L. 52/2006 e dubbi di legittimità costituzionale
nuova disciplina dell’estinzione a seguito di sospensione nella L. 69/2009

La sospensione della procedura esecutiva su richiesta delle parti
condizioni oggettive per la sospensione su richiesta delle parti e poteri del giudice
durata della sospensione su richiesta delle parti con particolare riguardo alla predisposizione di piani di rientro per il debitore
proroga o rinnovazione della sospensione volontaria
revoca della sospensione
riassunzione del processo esecutivo
sospensione della procedura nel caso che sia già fissata la vendita

 

NOTE ORGANIZZATIVE DEL CORSO
Modalità di iscrizione
Telefonare alla Segreteria ITA (011/56.11.426 - 56.24.402 - 54.04.97).
In seguito confermare l'iscrizione via fax (011/53.01.40)
o via internet (http://www.itasoi.it).
 
Quota di partecipazione individuale
Euro 1.450,00 più IVA.
La quota di partecipazione è comprensiva di documentazione, colazioni di lavoro e coffee-break.
SONO PREVISTE CONVENZIONI-ABBONAMENTI E CONDIZIONI AGEVOLATE PER ISCRIZIONI MULTIPLE.
PER INFORMAZIONI CONTATTARE LA SEGRETERIA ITA.
 
Modalità di pagamento
Versamento della quota con:
invio di assegno bancario o circolare intestato a ITA Srl;
bonifico bancario da effettuarsi presso Banca del Piemonte IBAN: IT55 D030 4801 0000 0000 0088 066
oppure presso Banca Regionale Europea - FIL. Torino 10 IBAN: IT19 B069 0601 0090 0000 0002 626

Prenotazione alberghiera
La Segreteria ITA è a disposizione dei partecipanti per prenotazioni alberghiere a tariffe preferenziali nei limiti delle disponibilità.

 

Disdetta iscrizione
Qualora non pervenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data dell’evento verrà fatturata l'intera quota di partecipazione.
In ogni momento è possibile sostituire il partecipante.

ITA - Via Brofferio, 3 - 10121 Torino
Tel. 011/56.11.426 - Fax 011/53.01.40
www.itasoi.it - ita@itasoi.it

Iscrivitialla Newsletter