Credito, Finanza, Assicurazioni
ANTIRICICLAGGIO 2014 | Corso Credito e Finanza

CHIARIMENTI DELLA BANCA D’ITALIA -REDAZIONE DELLA RELAZIONE -VOLUNTARY DISCLOSURE -PROVVEDIMENTI DEL GARANTE PRIVACY

 

Invia ad un amico
  • Captcha
<p>
	<em><strong>Per informazioni sui crediti formativi professionali contattare la segreteria ITA</strong></em></p>
Brochure stampabile Brochure stampabile
Iscrizione


RELATORI

Toni Atrigna
Docente di Diritto del Mercato Finanziario presso l'Università di Brescia
Atrigna & Partners - Studio Legale Associato
Vincenzo Mirko Carlone
Banco Popolare sc
Direzione Rischi - Compliance di Gruppo Responsabile Conformità e Sicurezza Finanziaria
Giovanni Guerra
Avvocato in Roma

 

Data e sede del corso da definirsi


PROGRAMMA DEL CORSO
Le FAQ della Banca d’Italia su adeguata verifica e sistema dei controlli AML

analisi dei principali quesiti
impatti per le procedure ed i controlli
risposte fornite dal Ministero dell’Economia e delle Finanze ai quesiti dei professionisti: possibili impatti e principi applicabili anche agli intermediari
questioni aperte e nuovi spunti di riflessione

La relazione della funzione AML
tempistica di stesura ed approvazione
analisi del contenuto: adeguata verifica, formazione, procedure, controlli svolti, anomalie emerse
il piano dei controlli per il prossimo anno: aree sottoposte a verifica
rapporti con altre funzioni di controllo e con il Collegio Sindacale
Toni Atrigna

Voluntary disclosure e AML

disciplina in materia di voluntary disclosure: elementi principali, tempistiche, finalità
reato di autoriciclaggio e modifiche al codice penale
impatti nelle procedure degli intermediari
segnalazione di operazioni sospette nel caso di voluntary disclosure effettuata o meno dal cliente
monitoraggio del cliente dopo la voluntary disclosure ai fini dell’adeguata verifica e delle possibili operazioni sospette
Vincenzo Mirko Carlone

Il provvedimento del Garante della Privacy del 28/11/2013

analisi della questione ed impatto per le attività di adeguata verifica
profili rilevanti ai fini della disciplina in materia di privacy
altri principi derivanti dalla disciplina in materia di privacy e rapporto con gli adempimenti della normativa AML
questioni aperte e nuovi spunti di riflessione
Giovanni Guerra

 
NOTE ORGANIZZATIVE DEL CORSO
Modalità di iscrizione
Telefonare alla Segreteria ITA (011/56.11.426 - 56.24.402 - 54.04.97).
In seguito confermare l'iscrizione via fax (011/53.01.40 - 56.27.733 - 54.40.89)
o via internet (http://www.itasoi.it).
 
Quota di partecipazione individuale
Euro 750,00 più IVA.
La quota di partecipazione è comprensiva di documentazione, colazione di lavoro e coffee-break.
SONO PREVISTE CONVENZIONI-ABBONAMENTI E CONDIZIONI AGEVOLATE PER ISCRIZIONI MULTIPLE.
PER INFORMAZIONI CONTATTARE LA SEGRETERIA ITA.
 
Modalità di pagamento
Versamento della quota con:
invio di assegno bancario o circolare intestato a ITA Srl;
bonifico bancario da effettuarsi presso Banca del Piemonte IBAN: IT55 D030 4801 0000 0000 0088 066
oppure presso Banca Regionale Europea - FIL. Torino 10 IBAN: IT19 B069 0601 0090 0000 0002 626

 

Prenotazione alberghiera
La Segreteria ITA è a disposizione dei partecipanti per prenotazioni alberghiere a tariffe preferenziali nei limiti delle disponibilità.

 

Disdetta iscrizione
Qualora non pervenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data dell’evento verrà fatturata l'intera quota di partecipazione.
In ogni momento è possibile sostituire il partecipante.

ITA - Via Brofferio, 3 - 10121 Torino
Tel. 011/56.11.426 - Fax 011/53.01.40
www.itasoi.it - ita@itasoi.it

Iscrivitialla Newsletter