Lavoro Pubblico
IL RECUPERO DI SOMME INDEBITAMENTE CORRISPOSTE AL LAVORATORE

  • 05-06 dicembre 2013 ROMA - AMBASCIATORI PALACE HOTEL

 

Invia ad un amico
  • Captcha
Brochure stampabile Brochure stampabile
Iscrizione


RELATORI

Sandro Mainardi
Ordinario di Diritto del Lavoro
Università di Bologna

Giuseppe Tagliamonte
Consigliere della Corte dei Conti

Gianluca Bertagna
Consulente in Gestione del Personale

 

L’indebito oggettivo nel lavoro pubblico
i problemi fondamentali circa il pagamento di somme non dovute al lavoratore
nullità del pagamento per difetto di causa: errore quale presupposto dell’indebito o indebito quale ipotesi di arricchimento senza causa
la sistemazione della disciplina del codice civile: rilevanza dell’errore e della colpa ai fini della ripetibilità
le obbligazioni che nascono dal pagamento indebito
l’obbligazione restitutoria, la posizione dell’accipiens di buona fede e di mala fede
la prescrizione del credito nascente dall’indebito
l’adempimento dell’obbligazione restitutoria da parte del lavoratore
il recupero dell’indebito quale diritto soggettivo della Pubblica Amministrazione a carattere non rinunciabile
doverosità del recupero delle somme indebitamente corrisposte e profili di responsabilità erariale per il mancato recupero
le somme indebitamente percepite per vizio dei contratti collettivi. Nullità delle clausole e obbligo di ripetizione anche  attraverso la contrattazione collettiva
il procedimento per la ripetizione dell’indebito: revoca del provvedimento ricognitivo del beneficio non dovuto, messa in mora del dipendente e modalità di recupero delle somme indebitamente erogate
l’irrilevanza della buona fede dell’accipiens
Sandro Mainardi

Il recupero delle somme corrisposte in eccedenza al lavoratore quale atto doveroso e vincolato

Le responsabilità del dirigente/funzionario per mancato recupero di capitale e interessi o per scaduti termini prescrizionali

Il danno da contrattazione integrativa nella giurisprudenza della Corte dei Conti
Giuseppe Tagliamonte

 

Somme indebite: aspetti economici, fiscali, previdenziali e l’impatto sulla busta paga
la quantificazione dell’importo da restituire tra capitale e interessi
i limiti al prelievo del datore di lavoro
il tetto del soddisfacimento dei normali bisogni di vita del dipendente
il caso in cui un dipendente abbia già altre cessioni di stipendio in essere
gli interessi: come si calcolano e quando è obbligatorio trattenerli
i termini di prescrizione: differenze tra somme del dipendente e somme all’ente previdenziale
principio generale: rimborso al netto o al lordo?
l’imponibilità previdenziale e fiscale del recupero dell’indebito
è possibile compensare “crediti con debiti” del lavoratore?
dipendente ancora in servizio: come procedere
dipendente non più in servizio: come procedere
la contribuzione previdenziale: cosa accade in busta paga e i risvolti sulla DMA/ListaPospa
le trattenute Irpef: come operare concretamente
le addizionali comunali e regionali
l’IRAP: cosa avviene quando si recupera una somma indebita
L’INAIL: modalità di gestione del recupero dei contributi precedentemente versati
esempi di busta paga e di predisposizione dei documenti per il versamento dei contributi previdenziali e delle ritenute fiscali
le somme indebite con riferimento alle altre iscrizioni contributive
le somme indebite con riferimento alle altre tipologie di reddito (co.co.co., lavoratori autonomi, occasionali e assimilati).
Gianluca Bertagna

 

NOTE ORGANIZZATIVE

Modalità di iscrizione
Telefonare alla Segreteria ITA (011/56.11.426 - 56.24.402 - 54.04.97).
In seguito confermare l'iscrizione via fax (011/53.01.40)
o via internet (http://www.itasoi.it).
Quota di partecipazione individuale
Euro 1.450,00 più IVA.
La quota di partecipazione è comprensiva di documentazione, colazioni di lavoro e coffee-break.
SONO PREVISTE CONVENZIONI-ABBONAMENTI E CONDIZIONI AGEVOLATE PER ISCRIZIONI MULTIPLE.
PER INFORMAZIONI CONTATTARE LA SEGRETERIA ITA
Modalità di pagamento
Versamento della quota con:

  • invio di assegno bancario o circolare intestato a ITA Srl;
  • bonifico bancario da effettuarsi presso Banca del Piemonte IBAN: IT55 D030 4801 0000 0000 0088 066
  • oppure presso Banca Regionale Europea - FIL. Torino 10 IBAN: IT19 B069 0601 0090 0000 0002 626 (*)

Data e Sede
Giovedì 5 e Venerdì 6 Dicembre 2013

Roma - Ambasciatori Palace Hotel
Via V. Veneto, 62 - Tel. 06/47.493
Orario
9,00 - 13,00 / 14,30 - 17,00
Prenotazione alberghiera
La Segreteria ITA è a disposizione dei partecipanti per prenotazioni alberghiere a tariffe preferenziali nei limiti delle disponibilità.
Disdetta iscrizione
Qualora non pervenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data dell’evento verrà fatturata l'intera quota di partecipazione.
In ogni momento è possibile sostituire il partecipante.

ITA - Via Brofferio, 3 - 10121 Torino
Tel. 011/56.11.426 - Fax 011/53.01.40
www.itasoi.it - ita@itasoi.it

Iscrivitialla Newsletter