Diritto Amministrativo
USO E DIRITTO D’USO DI FREQUENZE RADIOTELEVISIVE E PER SERVIZI DI TELECOMUNICAZIONE | Corso Diritto Amministrativo

DISCIPLINA VIGILANZA -CONTENZIOSO

  • 13-14 marzo 2018 ROMA, HOTEL BERNINI BRISTOL

 

Invia ad un amico
  • Captcha
<p>
	<em><strong>La richiesta dei Crediti Formativi Professionali presso l&#39;Ordine degli Avvocati di Roma deve pervenire alla Segreteria ITA entro 24 giorni prima della data del corso</strong></em></p>
Brochure stampabile Brochure stampabile
Iscrizione


RELATORI

Roberto Chieppa
Presidente di Sezione del Consiglio di Stato
Segretario Generale dell’Autorità Garante
della Concorrenza e del Mercato
Domenico Ielo
Partner Studio Legale Ielo Mangialardi
Ottavio Grandinetti
Studio Legale Grandinetti
Roberta Guizzi
Avvocato dello Stato

 

PROGRAMMA DEL CORSO
L’elettrosmog

la fissazione dei limiti di esposizione, dei valori di attenzione e degli obiettivi di qualità per la protezione della popolazione dalle esposizioni a campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici
i limiti delle frequenze medio basse
la tutela dei lavoratori
le competenze
il danno alla salute

Le frequenze per i servizi di telecomunicazioni
la gestione di reti e servizi mobili
l’uso delle frequenze per il mobile
il co-uso di frequenze
l’autorizzazione all’uso delle frequenze
le competenze delle autorità pubbliche
l’asta delle frequenze per la banda larga mobile
il Radio Spectrum Policy Programme
l’assegnazione della banda 700 MHz ai servizi mobili
le frequenze per l’ultralarga mobile
allocazione ineguale di frequenze e impatti sui costi di fornitura dei servizi di terminazione
Roberto Chieppa

Il governo dell’etere

la natura giuridica delle onde radio
l’uso efficiente dello spettro radio
gli accordi internazionali
i regolamenti radio dell’UIT e la conferenza di Ginevra
la valorizzazione economica dello spettro radio
i criteri di proporzionalità e trasparenza per l’assegnazione delle frequenze digitali
le best practice europee
la 5G Public Private Partnership
il network slicing e i meccanismi di orchestrazione
Il progetto EECC

I diritti d’uso delle frequenze
le modalità di assegnazione e il contenuto del diritto
la revoca del diritto
l’uso delle frequenze interferenti
i contributi legittimi e illegittimi per l’uso delle frequenze
le tutele da parte del titolare di diritti di uso
ecosistema di small cell ed aspetti correlati alla densificazione delle reti
la tecnologia Massive MIMO

L’uso delle frequenze e la posizione del giudice europeo
ripartizione, assegnazione e titoli abilitativi
la concorrenza nell’uso delle frequenze
cessione dei diritti d’uso e spectrum trading
il regime del multiplex e gli accordi commerciali per l’uso del MUX
il mercato secondario dello spettro radio
profili di diritto antitrust
la compatibilità della gestione delle frequenze radiotelevisive con il diritto europeo: il caso Europa Way Persidera
il potere di annullamento della procedura e di sostituzione con una procedura onerosa
la posizione della Corte di Giustizia
Domenico Ielo

Le frequenze radiotelevisive

frequenze e competitività del mercato radio e televisivo
la ripianificazione e le emittenti locali
il D.L. n. 59 del 2008
le competenze dell’Agcom sulla gestione delle frequenze
onerosità o gratuità dell’assegnazione delle frequenze
il dividendo digitale interno ed esterno
il nodo della disponibilità di frequenze digitali per i nuovi operatori
le delibere Agcom
i criteri di assegnazione delle frequenze stabiliti dalle delibere Agcom
gli accordi tra operatori
gli aspetti di diritto della concorrenza
la tutela del pluralismo
l’apertura delle frequenze radio in onde medie agli operatori privati: l’articolo 24-bis del Tusmar
la c.d. rottamazione delle frequenze interferenti
la riassegnazione delle frequenze
Ottavio Grandinetti

Il contenzioso

la rottamazione di frequenze
il meccanismo di beauty contest e la sostituzione con l’asta onerosa
i contributi per diritti d’uso delle frequenze
il refarming della banda 700 MHz
profili risarcitori: spazi per l’applicabilità delle nuove azioni risarcitorie follow on e stand alone dopo il D.Lgs. n. 3/2017
Roberta Guizzi


NOTE ORGANIZZATIVE DEL CORSO
Modalità di iscrizione
Telefonare alla Segreteria ITA (011/56.11.426 - 56.24.402 - 54.04.97).
In seguito confermare l'iscrizione via fax (011/53.01.40)
o via internet (http://www.itasoi.it).
 

Quota di partecipazione individuale
Euro 1.450,00 più IVA.
La quota di partecipazione è comprensiva di documentazione, colazioni di lavoro e coffee-break.
SONO PREVISTE CONVENZIONI-ABBONAMENTI E CONDIZIONI AGEVOLATE PER ISCRIZIONI MULTIPLE.
PER INFORMAZIONI CONTATTARE LA SEGRETERIA ITA
 

Modalità di pagamento
Versamento della quota con:
invio di assegno bancario o circolare intestato a ITA Srl;
bonifico bancario da effettuarsi presso Banca del Piemonte IBAN: IT55 D030 4801 0000 0000 0088 066
oppure presso UBI Banca spa - FIL. Torino 10 IBAN: IT56 o031 1101 0080 0000 0002 626


Data e Sede
Martedì 13 e Mercoledì 14 Marzo 2018
Roma - Hotel Bernini Bristol
Piazza Barberini, 23


Orario
9,00 - 13,00 / 14,30 - 17,00.
 

Prenotazione alberghiera
La Segreteria ITA è a disposizione dei partecipanti per prenotazioni alberghiere a tariffe preferenziali nei limiti delle disponibilità.
 

Disdetta iscrizione
Qualora non pervenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data dell’evento verrà fatturata l'intera quota di partecipazione.
In ogni momento è possibile sostituire il partecipante.

ITA - Via Brofferio, 3 - 10121 Torino
Tel. 011/56.11.426 - Fax 011/53.01.40
www.itasoi.it - ita@itasoi.it

Iscrivitialla Newsletter